Nuovi guai per Johnny Micalusi, l’imprenditore ittico di Terracina arrestato per riciclaggio

Provvedimento cautelare anche per altre sei persone. Sequestrato il ristorante Assunta Madre, beni e conti correnti

La foto di Gianni Micalusi detto Jhonny sul suo profilo Fb

TERRACINA – E’ stato arrestato Johnny Micalusi,  l’imprenditore ittico di Terracina che ha aperto ristoranti famosi a Roma, Milano, Londra e Barcellona. Il locale capitolino “Assunta Madre”, intestato ai figli,  è stato posto sotto sequestro. E’ l’esito di un’inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia per intestazione fittizia di beni, riciclaggio e autoriciclaggio di denaro di provenienza illecita. Le indagini si sono concluse con una serie di arresti (due in carcere e cinque ai domiciliari) disposti dal gip del Tribunale di Roma: oltre a Micalusi, nei guai i figli, un direttore di banca e un commercialista. Il provvedimento dispone anche il sequestro preventivo di numerosi beni e di conti correnti.

Tra i frequentatori del locale di Via Giulia figurano attori, calciatori e politici. Sul suo profilo Facebook ci sono le foto con De Niro, Stallone e perfino mentre stringe la mano al Papa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto