il 25 e 26 gennaio

Infanzia, in Curia a Latina due giornate di convegno

Il tema: "Una Chiesa che cresce con quelli che crescono"

LATINA – Due giorni di convegno diocesano il 25 e 26 gennaio prossimi, alle 17.30 presso la Curia diocesana a Latina (ingresso da piazza Paolo VI). Si continua con il tema «Una Chiesa che cresce con quelli che crescono», già affrontato a novembre scorso parlando dei ragazzi tra gli 8 e i 14 anni d’età. Questa volta l’orizzonte è quello della fascia d’età tra gli zero e i sei anni.

Il primo giorno, l’argomento sarà affrontato dal punto di vista del “Conoscere” grazie alla relazione di Paola Amarelli, professoressa di Pedagogia della comunicazione educativa all’università Cattolica, la quale offrirà una lettura in termini educativi di questa fascia d’età. Il secondo giorno, sarà il turno di Anna Morena Baldacci, docente di Liturgia all’università Salesiana, che presterà attenzione su come “Accompagnare” i fanciulli all’incontro col sacro.

“A questi due appuntamenti  – spiegano dalla Curia – sono invitati non solo i genitori desiderosi di comprendere al meglio la relazione con i propri figli, ma anche coloro che per servizio ecclesiale o per professione hanno la cura dei bambini in questa fascia d’età. I convegni diocesani fin qui organizzati si raccordano al tema più generale espresso dal vescovo Mariano Crociata negli Orientamenti pastorali 2018 (le comunità in rapporto ai giovani)”.

1 Commento

1 Commento

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    23 Gennaio 2018 alle 11:07

    Se mi dici che crescono nella parrocchia di Padre Graziano vivo solo di perplessità, se mi dice che crescono nella parrocchia laddove dentro un intercapedine fu trovata Elisa Claps di anni 17 ma ritrovata dopo 19anni, vivo di perplessità, si mi dice che devo crescere in una qualsiasi parrocchia laddove c’è parroco che canta la messa e con i soldi delle offerte bere alcool pippa coca va in club prive discoteche macchine di lusso, vivo solo di perplessità, se mi dice che devo entrare in un parrocchia laddove ti si insegna catechesi e il Maestro molesta i suoi alunni vivo di perplessità, anche se sarebbe meglio se mi dice dove sta Emanuela Orlandi, se mi dice che devo crescere in una parrocchia laddove c’è parroco che stupra sevizia violenta ben 19 Donne, vivo solo di perplessità, se mi dice che devo cresce nella parrocchia del parroco che adescava insieme ad altri nove pedofili Bambini alla Stazione Termini, vivo solo di perplessità e siccome tutti si parroci stramaledetti non finiscono più se vuole gli ne aggiungo degli altri. Se è interessato. Ad esempio il parroco di Caporizzuto che con si inguatta i soldi dei centri di accoglienza in una Banca Svizzera ai migranti viene dato il cibo per maiali, senza parlare dei parroci che proteggono la latitanza dei boss. Puuff, mi dimentico, quando un giorno il mio pronipotino dovr fare la comunione al parroco gli verrà fatta una risonanza magnetica fai da me. Questo giusto per un appunti cino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto