sanità solidale

Latina, un pediatra al pronto soccorso del Goretti, nel nome di Alessia (e i suoi Angeli)

L'associazione è nata 10 anni fa dopo la morte per meningite fulminante di una bambina di 18 mesi

LATINA – Dovrebbe essere la base dell’assistenza sanitaria, e invece, all’ospedale Goretti di Latina che sulla carta è Dea di II livello, arriverà un pediatra di pronto soccorso solo grazie all’impegno di  un’associazione benefica: l’Associazione Alessia e suoi Angeli onlus. Fino ad oggi infatti per visitare i bambini in emergenza, bisognava aspettare  l’arrivo di uno specialista dal reparto; e di notte, ce n’è uno solo a fare il turno.

La buona notizia, qualcosa che potremmo chiamare sanità solidale, è il segno del bene che vince sul dolore. Sul dramma che dieci anni fa ha attraversato le vite di Amelia Vitiello e Alessandro Mastrogiovanni, genitori della piccola Alessia scomparsa per una meningite fulminante all’età di 18 mesi, in una manciata di minuti dall’arrivo al Goretti. Era la notte del 19 ottobre del 2007.

“E’ un traguardo importantissimo per la nostra associazione – dice il papà di Alessia, che è presidente della onlus – Il medico assunto dalla ASL di Latina a fronte di una nostra donazione, entrerà in forza nel reparto di pediatria dell’ospedale ma impiegherà la sua competenza soprattutto all’interno della nostra stanza d’emergenza”.

La decisione di assumere un pediatra arriva infatti per rendere operativa l’altra donazione della Onlus,  la stanza di prima emergenza per bambini, istituita nel 2010 presso il pronto soccorso dell’ospedale (dotata di attrezzature mediche su misura e colorata per ridurre al minimo lo stress dei piccoli pazienti) e rimasta sostanzialmente inutilizzata. “Nel corso del tempo  – spiegano in una nota da Alessia e i suoi Angeli – non ha mai funzionato regolarmente, per problemi burocratici e carenze di personale. Ma non ci siamo persi d’animo”. Gli sforzi dell’associazione e la raccolta di fondi si sono concentrati su un bando per l’assunzione di un pediatra da impiegare in prevalenza presso la stanza di osservazione pediatrica del Goretti. “Siamo stati aiutati da tantissime realtà locali e singoli benefattori e oggi l’obiettivo è stato raggiunto. Voglio ringraziare tutte le persone che ci hanno sostenuto in questo cammino e che credono in noi, contribuendo a migliorare le condizioni di tanti bambini”, conclude il papà di Alessia.

Così, quello che dovrebbe essere un diritto dei bambini, diventa realtà grazie all’impegno e alla determinazione di alcuni cittadini. Accade ormai sempre più spesso.

PER SOSTENERE L’ASSOCIAZIONE – Si può sostenere Alessia e suoi Angeli come Socio Ordinario € 20,00 annui, o come Socio Sostenitore con € 100,00 l’anno. O ancora effettuando una donazione sul conto corrente bancario MONTE DEI PASCHI DI SIENA AG.4 DI LATINA CAB: 14704 ABI: 01030 CIN: T n° 62300.77 Codice IBAN : IT 54 T 01030 14704 000006230077 Intestato all’Associazione Alessia e i suoi Angeli Oppure o con bollettino postale sul c/c postale n° 89524631 Codice IBAN: IT F 04 07601 14700 000089524631

Si può sostenere l’associazione anche con il 5×1000 della dichiarazione dei redditi inserendo  il codice fiscale 91097780596

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto