a terracina

Violenze sul marito che si vuole separare, scatta il divieto di avvicinamento per una 49enne di Terracina

La donna con un complice ha picchiato anche una figlia, l'altra ha chiamato il 113

TERRACINA  – La scena è capovolta rispetto al solito, ma non per questo meno agghiacciante: un uomo è stato accoltellato prima e picchiato alcuni giorni dopo dalla moglie dalla quale si era separato legalmente, perché lei non accettava la separazione. A dare l’allarme al 113, terrorizzata,  mentre era in corso l’ultima violenta aggressione è stata una delle due figlie della coppia, che si era nascosta tra le serre dell’azienda agricola familiare per sfuggire alla furia della madre, mentre anche la sorella ne subiva le violenze.

Sono stati gli agenti del commissariato di polizia di Terracina ad intervenire dopo la chiamata della ragazza che aveva visto arrivare la mamma (A.D. 49enne del luogo), infuriata, in compagnia di uno sconosciuto che la spalleggiava. Da qualche giorno infatti la donna aveva attuato delle vere e proprie incursioni presso l’azienda di famiglia e solo cinque giorni prima aveva impugnato un coltello con il quale aveva ferito l’ex marito ad un braccio. A Ferragosto, l’ultima aggressione per la quale padre e figlia sono stati portati al pronto soccorso.

Dopo la ricostruzione dei fatti, il magistrato di turno ha disposto nei confronti della donna  l’allontanamento urgente dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalle persone offese. La stessa dovrà rispondere dei reati di lesioni personali aggravate e maltrattamenti in famiglia. Il suo accompagnatore invece, G.P. 51enne di origini campane, è stato  denunciato per il reato di lesioni personali in concorso. Per lui anche il foglio di via obbligatorio e il divieto di fare ritorno per tre anni a Terracina.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto