Percorso formativo per il test di medicina

Dottori al Classico Alighieri di Latina: insegneranno discipline medico-biologiche

La scuola è la tra le 37 italiane scelte per il progetto del Miur. Accordo con l'Ordine dei Medici

LATINA – Si chiama percorso di potenziamento Biologia con curvatura biomedica,  arriverà al Liceo Classico di Dante Alighieri di Latina (e in soli altri 36 licei classici e scientifici italiani), è una novità attesa e anche molto più semplice da comprendere di quello che le parole suggerirebbero. In pratica nella scuola di Viale Mazzini, a partire dal terzo anno (oggi terzo Liceo Classico)  e per tre anni, ci si potrà preparare approfonditamente al test di medicina, seguendo 150 ore di lezioni e laboratori di discipline medico-biologiche e andando in corsia a fare pratica con i camici bianchi. Hanno immediatamente aderito 30 famiglie per altrettanti studenti.

Il progetto rientra in un accordo-quadro del Miur, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri e prevede l’attivazione – spiegano dalla scuola  – “di percorsi di potenziamento-orientamento con approfondimenti delle discipline medico-biologiche per almeno 50 ore l’anno,  a cura di docenti del Liceo e di Medici selezionati dall’Ordine, con l’aggiunta di attività pratiche a carattere medico-laboratoristico e ulteriori attività ospedaliere”.

IL PROGRAMMA – Nel programma annuale rientrano 20 ore di lezioni teoriche tenute dai docenti di biologia, venti ore di lezioni magistrali tenute da medici individuati dagli Ordini, più dieci ore sul campo, con visite ad ambulatori, ospedali, laboratori di analisi. “L’accertamento delle competenze  – spiega ancora la neo dirigente Eleonora Lofrese – avviene in itinere, in laboratorio, tramite la simulazione di ‘casi’, e, ogni bimestre, attraverso la somministrazione di test a risposta multipla”.

Il percorso dura tre anni, per un totale di centocinquanta ore: “Un ringraziamento va al professor Antonio Incandela, responsabile del progetto e docente interno di biologia – dice la dirigente Lofrese – e all’Ordine dei Medici di Latina che hanno saputo cogliere l’opportunità per i futuri professionisti e per la città di Latina”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto