l'iniziativa

Il territorio dei Monti Lepini si candida a Capitale della cultura della Regione Lazio

Hanno aderito venti comuni, Priverno è capofila

LEPINI – Il territorio dei Monti Lepini si candida a Capitale della cultura della Regione Lazio con il progetto ‘Lapis – Lepini, dalla pietra alla cultura’ che coinvolge i 20 Comuni dell’area: Amaseno, Bassiano, Carpineto Romano, Cori, Gavignano, Giuliano di Roma, Gorga, Maenza, Norma, Patrica, Prossedi, Roccagorga, Rocca Massima, Roccasecca dei Volsci, Sermoneta, Segni, Sonnino, Sezze, Villa S. Stefano, con il Comune di Priverno capofila, e con la Compagnia dei Lepini che ha realizzato il coordinamento.

Il progetto propone una nuova riflessione/osservazione sul tema della pietra, che caratterizza il paesaggio dei Monti Lepini, e dei suoi impieghi nel mondo agropastorale e nella realizzazione delle città urbane. L’obiettivo è sviluppare quattro nuove chiavi di lettura: ‘La Pietra e il Paesaggio’, ‘La Pietra e le sue forme’, ‘la Pietra della montagna e i pascoli di pianura’, ‘la Pietra, la cultura medievale e la Valle Latina’.

Sulla base di queste chiavi di lettura sono state elaborate delle proposte che hanno come obiettivo l’incremento di un modello di turismo sostenibile e slow, avviare nuovi processi di rigenerazione urbana nei centri storici, sistematizzare le attività di valorizzazione culturale in una prospettiva di ‘Ecomuseo dei Lepini’.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto