musica

Latina, oggi open day all’Istituto Petrassi, domenica concerto al Ponchielli

Ad un anno dalla scomparsa di Riccardo Cerocchi si è svolto il primo concorso

LATINA – Ad un anno dalla scomparsa dell’architetto Riccardo Cerocchi, uomo di cultura, per anni motore del Campus Internazionale di Musica, la Fondazione musicale lo ricorda in questo fine settimana con un concorso riservato ai giovani ai quali sono stati aperti per la prima volta gli archivi dell’Istituto di studi Musicali Goffredo Petrassi in Via Varsavia a Latina, ma anche con un open day (sabato dalle 10,30 alle 13) per consentire a tutti la visita dei locali che custodiscono opere e manoscritti di alcuni dei più grandi compositori del ‘900, e con un concerto al teatro Ponchielli.

Venerdì si è tenuto il  concorso riservato ai talenti partecipanti al 1° Premio Riccardo Cerocchi e che hanno scelto di eseguire brani di Petrassi, di De Pablo, di Barbara Giuranna e di Gino Contilli scelti dall’Archivio della Fondazione Campus Internazionale di Musica  Il concerto ha chiuso poi  – spiegano dal Campus  – la 1° edizione del Premio Riccardo Cerocchi, concorso di esecuzione di musica da camera che il Campus ha bandito per promuovere la conoscenza dell’Archivio dell’Istituto di studi musicali “Goffredo Petrassi”, sostenendo e incoraggiando al tempo stesso la carriera di giovani e meritevoli musicisti che desiderino praticarne il repertorio musicale.

Oggi, sabato, dalle 10,30 sarà possibile prendere visitare le biblioteca musicale e l’Istituto di Studi Musicali Petrassi, mentre domenica sarà la grande pianista georgiana Elissò Virsalasde a proporre (alle 18) al Teatro Ponchielli un programma di musiche di Schumann e Chopin.

Ne abbiamo parlato su Radio Luna con la responsabile della segreteria organizzativa del Campus, Tiziana Cherubini

ASCOLTA

“Da parte di Elissò Virsalasde è stato un gesto molto generoso, un omaggio all’amico conosciuto 15 anni fa quando, per la prima volta, la pianista georgiana venne invitata dal Festival Pontino a tenere a Sermoneta il suo primo Corso di perfezionamento e interpretazione musicale – racconta Cherubini –  Affascinata dall’atmosfera dei Corsi e del Festival, grazie anche alla passione dei coniugi Cerocchi, da allora la Virsaladze vi torna ogni anno, esibendosi anche in concerti che richiamano da sempre un pubblico attento e numeroso. Solo a luglio di quest’anno la pianista, impegnata in Giappone, ha mancato il tradizionale appuntamento al Festival Pontino, ma non ha voluto rinunciare all’omaggio all’amico e così il suo tributo va a coincidere con il primo l’anniversario della scomparsa”.

Impegnativo il programma scelto e dedicato alla musica romantica per pianoforte, repertorio molto amato dall’interprete georgiana: con i Sei intermezzi op. 4 e i Davidsbündlertänze op. 6 di Robert Schumann, mentre di Chopin eseguirà due Ballate (la seconda e la terza), e un ampia selezione di Valzer e Notturni.

“E’ stato un desiderio di Elisso – racconta Elisa Cerocchi, che oggi presiede la Fondazione -. Mi ha telefonato dicendomi che voleva tenere un concerto per Riccardo. Le siamo molto grati di questo pensiero: non capita spesso di trovare tanta generosità, anche se nella loro vita i miei genitori hanno avuto tante testimonianze di affetto e gratitudine da parte di grandi artisti”. Negli anni la sua simpatia verso la famiglia Cerocchi si è trasformata in salda amicizia. La Virsaladze è presente nei momenti importanti che impreziosisce con concerti: arriva a Latina quando Riccardo Cerocchi presenta il suo primo libro Il vassallo della musica e quando il Campus riceve il Premio Presidente della Repubblica.

Il Premio Riccardo Cerocchi si avvale del patrocinio dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e della Sovrintendenza dei Beni Archivistici e Librari del Lazio.

Info e biglietti 0773 605551, www.campusmusica.it, info@campusmusica.it

biglietti posto unico 10euro (+diritto di prevendita di 1euro)

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto