l'intervista al dirigente Lifranchi

Nelle mense scolastiche di Latina, i prodotti a km0 del San Bendetto

L'iniziativa è della Vivenda. Si parte dell'istituto Emma Castelnuovo

LATINA – Sulle tavole delle mense scolastiche di Latina arrivano i prodotti caseari dell’Istituto Istruzione Superiore San Benedetto. Dopo l’annuncio della Vivenda Spa, che in Ati con la cooperativa Solidarietà e Lavoro gestisce il servizio di ristorazione nelle scuole del Comune laziale, si concretizza il nuovo progetto dell’azienda appartenente al Gruppo La Cascina.

Grazie a questa nuova importante iniziativa, che si aggiunge alle lezioni di educazione alimentare promosse da Vivenda Spa e Solidarietà sul territorio come “Mangiando s’impara” o “La lotteria dell’orto”, i piccoli alunni potranno gustare da domani i prodotti lattiero-caseari dell’istituto agrario pontino. Gli studenti del San Benedetto alternano teoria e pratica, affiancando alle lezioni dei professori la produzione di alimenti derivati dal latte. Una filiera a norma, controllata periodicamente dalla Asl e a una manciata di chilometri dalla scuola Emma Castelnuovo. E proprio dall’istituto di via Bachelet si cominceranno a servire formaggi silano di loro produzione, freschi e genuini. Ad assaporarli saranno oltre 500 bambini. Nelle prossime settimane saranno coinvolte le altre scuole di Latina: sulle loro tavole verranno serviti altre pietanze a seconda del menu del giorno.

ASCOLTA IL DIRIGENTE SCOLASTICO, VINCENZO LIFRANCHI

Con questa nuova iniziativa La Vivenda Spa e il Gruppo La Cascina, leader da quarant’anni nella ristorazione scolastica, confermano la loro attenzione ai temi della sana alimentazione e dei corretti stili di vita, avendo cura allo stesso tempo di promuovere realtà locali come l’istituto San Benedetto di Latina che è oggi un’eccellenza nell’Agro Pontino. Stagionalità dei prodotti, territorio e Km0, biologico, materie prime di qualità, principi del mangiar sano e consapevole sono i messaggi al centro delle politiche aziendali.

I vantaggi della filiera corta si evidenziano non solo nella riduzione di fattori legati all’inquinamento e riscaldamento globale (riduzione di trasporto e imballaggi), ma anche alla possibilità di acquistare prodotti locali più freschi e di stagione che non abbiano perso le proprietà organolettiche. È una scelta più sostenibile per l’ambiente, più economica e in grado di valorizzare le realtà del posto.

“In occasione della lezione di educazione alimentare ‘Mangiando s’impara’ avevamo promesso una nuova importante iniziativa per i bimbi del Comune di Latina”, spiega Vincenzo Stancampiano, direttore di produzione scuole area Centro per la Vivenda Spa. “Ora questo nuovo progetto vede la luce grazie al sostegno e alla collaborazione dell’Istituto Istruzione Superiore San Benedetto: dalle parole ai fatti per il benessere e la salute della giovane utenza di Latina”.

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto