all'Oxer

Gianni Amelio a Latina per Hammamet: “Amo questa città perché somiglia a Tirana”

Il regista presenta il suo ultimo film con l'attore Luca Filippi

Shares

LATINA – Al cinema Oxer, due sale piene per l’incontro pomeridiano con il regista Gianni Amelio arrivato a Latina per presentare il suo ultimo film Hammamet, appena uscito, e che racconta gli ultimi sei mesi della vita di Bettino Craxi condannato due volte in contumacia e ritiratosi nella sua villa in Tunisia per sfuggire all’arresto. Uno spaccato sull’uomo e su uno snodo-chiave della storia politica e non solo del nostro Paese negli ultimi vent’anni del secolo scorso. Con il regista c’era il giovane attore Luca Filippi che ha affiancato per gran parte del film un bravissimo Pierfrancesco Favino riuscito nell’impresa di sembrare in tutto l’ex leader del partito Socialista Italiano: “A lui ho affidato un ruolo difficilissimo”, ha detto il regista che ha dialogato a lungo con il pubblico in entrambe le sale, introducendo prima il film, poi, dopo la visione, rispondendo alle domande incuriosite degli spettatori. Come quella sulla cassetta consegnata nelle mani della figlia di Craxi nell’ultima scena e che dovrebbe contenere le confessioni del politico, “cose che non ha mai detto a nessuno”: “Credo sia l’ultima beffa di Craxi, secondo me la cassetta è vuota”, ha detto D’Amelio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto