il boato poi la fuga

Bomba carta nel residence Bella Farnia a Sabaudia: denunciato dai carabineri un 30enne

Si voleva vendidare perché era sicuro che gli indiani gli avessero rubato la bicicletta

SABAUDIA – Ha fatto esplodere una bomba carta nel residence Bella Farnia convito che un gruppo di indiani gli avesse rubato la bicicletta. Poi si è allontanato a folle velocità ed è stato intercettato dai carabinieri che, impegnati in un servizio di controllo, avevano sentito la deflagrazione. Ne è nato un rocambolesco inseguimento terminato a Borgo Grappa dove i militari hanno trovato l’auto dell’uomo che nel tentativo di dileguarsi era finito sulla rotatoria della frazione e poco dopo aveva abbandonato la macchina sulla migliara 45 fuggendo a piedi.

Qualche ora più tardi il giovane che aveva capito di essere ricercato si è presentato alla stazione carabinieri di Borgo Grappa confessando di essere l’autore del gesto. Si voleva vendicare, dando una lezione eclatante, perché era convinto che la sua biciletta fosse stata rubata proprio da alcuni  cittadini indiani che abitano nel residence. Ha così fatto eplodere l’ordigno artigianale accanto a due auto di loro proprietà. Ora deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale per essersi dato alla fuga e di danneggiamento.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto