cronaca

Coronavirus, un nuovo contagio tra gli operatori sanitari, tamponi a tappeto

E' collegato al cluster di Priverno

LATINA – Un infermiere è stato ricoverato in via precauzionale al Santa Maria Goretti di Latina perché risultato positivo al Coronavirus, le sue condizioni non sono gravi ma è scattata la procedura di controllo con test a tappeto per 25 operatori socio sanitari entrati in contatto con il collega, e 10 tamponi ad altre persone, tra cui i dializzati che sono entrati in contatto con l’uomo.

Il link epidemiologico sembra chiaro: l’infermiere aveva avuto contatti con l’uomo di Priverno deceduto qualche giorno fa e non sapendo di essere positivo ha continuato a svolgere il suo lavoro, prestando servizio presso il drive in del Goretti, ed effettuando alcuni tamponi a domicilio, ovviamente utilizzando sempre i dispositivi di sicurezza.

Nell’ultima settimana sono aumentate esponenzialmente proprio a causa del cluster di Priverno, le persone in isolamento domiciliare ieri ne erano segnalate 618, ma il dato era sceso sotto i 100.

2 Commenti

2 Commenti

  1. Ale Ale

    Ale Ale

    1 Giugno 2020 alle 11:34

    Dopo 3 mesi abbiamo ancora operatori sanitari che vengono a contatto con malati covid, si contagiano e da positivi continuano a lavorare?

    • Stefano

      1 Giugno 2020 alle 19:38

      Col senno del poi… Puoi dirlo forte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto