Riaperto l'impianto Rida di aprilia

Rifiuti, Latina invasa, ma la raccolta è ripresa. Inascoltato l’appello a differenziare di più

Ci vorrà qualche giorno per recuperare lo stop

Shares

LATINALa Rida Ambiente ha riaperto venerdì l’impianto di Tmb di Aprilia che accoglie i rifiuti  indifferenziati di molti comuni a partire dal capoluogo e dalla stessa Aprilia, i più grandi del territorio provinciale. E così è già ripresa la raccolta anche se ci vorranno alcuni giorni per smaltire il materiale maleodorante che si è accumulato intorno ai cassonetti, in città e al mare. La comunicazione della riattivazione del servizio interrotto per ragioni estranee ai Comuni, arriva per Latina dall’Azienda per i Beni Comuni.

“Il servizio tornerà alla normalità presumibilmente nel corso della prossima settimana – spiega l’azienda pubblica –  dal gestore che invita la cittadinanza a continuare a massimizzare la raccolta differenziata (vetro, plastica, alluminio e carta) per scongiurare l’insorgere di situazioni di emergenza sanitaria correlata anche alla particolare stagione associata alle temperature elevate”.

A giudicare dallo stato dei cassonetti nella maggior parte della città, i cittadini sembrano non aver raccolto l’appello. E c’è chi in questi giorni ha aggravato la situazione gettando anche sfalci nei cassonetti, cosa peraltro vietata.

7 Commenti

7 Commenti

  1. Stefano

    4 Luglio 2020 alle 8:02

    Nella frazione “differenziata” c’è anche l’umido che se separato correttamente eviterebbe anche i cattivi odori.

  2. Michele Grella

    Michele Grella

    4 Luglio 2020 alle 8:40

  3. Michele Grella

    Michele Grella

    4 Luglio 2020 alle 8:40

    Anche in via don morosini

  4. Angelo Sini

    Angelo Sini

    4 Luglio 2020 alle 8:53

    Occorre fare le multe a chi non fa la differenziata. Molto materiale è plastica e carta.

  5. Germano Buonamano

    Germano Buonamano

    4 Luglio 2020 alle 8:55

    La Nuova Terra dei Fuochi

  6. Steve El Brady Barbolini

    Steve El Brady Barbolini

    4 Luglio 2020 alle 9:16

    Ah si????!!!!.
    Dite che e’ ripresa?.
    Mi risulta che nei borghi, spessissimo non passano a raccogliere…eppure il pagamento delle bollette, almeno per quello che mi riguarda, avviene regolarmente.
    Fare appelli alla cittadinanza e poi e’ l’azienda che e’ deficitaria nel servizio.
    Che schifo!!!!!!

  7. peter rei

    5 Luglio 2020 alle 6:56

    Certo come sempre la colpa è dei cittadini…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto