appuntamenti

Bassiano si conferma “Città che legge”

La Pro Loco promuove una serie di eventi culturali dal titolo "Invito in Biblioteca"

Shares

BASSIANO – Bassiano, patria di Aldo Manuzio, confermatasi “Città che legge”, qualifica conferita al centro lepino anche per il biennio 2020-2021, promuove, su iniziativa della locale ProLoco, un ciclo di eventi culturali dal significativo titolo “Invito in Biblioteca” incentrati sulla presentazione di libri riguardanti tematiche prevalentemente territoriali.

L’iniziativa, che ha il patrocinio del Comune di Bassiano, avrà il suo esordio nella Corte della Biblioteca comunale “Aldo Manuzio” sabato 5 settembre 2020 dalle ore 18.00 con la presentazione del primo titolo in programma: “Mia indimenticabile Consorte… – Dall’epistolario di un Soldato di Bassiano – La Grande Guerra dei Bassianesi” di Massimo Porcelli.

Farà gli “onori di casa” il Dott. Vincenzo Scozzarella, Direttore della Biblioteca nonché del Museo delle Scritture.

Il libro, attraverso lettere originali scritte dal nonno dell’autore, Antonio Porcelli – classe 1886 – nel periodo che va dall’aprile 1916 all’ottobre 1917, narra le vicende di una comunità, quella di Bassiano, che vive tra il paese e le terre nella Selva di San Donato nella Palude Pontina, nel periodo che va dalla vigilia della Grande Guerra al suo epilogo.

La presentazione del libro avverrà nella suggestiva modalità della lettura di alcuni significativi brani interpretati dalle voci di Amalia Avvisati e di Orazio Mercuri nonché dello stesso Autore.

A conclusione dell’evento ai partecipanti sarà offerta la degustazione di una tipica pietanza locale, la “zzuppa de fasoje”, anch’essa citata in un capitolo del libro.

L’accesso è libero e sarà consentito, nel rispetto delle vigenti norme sanitarie, fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto