la nota

Terracina, Piazza Berlinguer-Almirante, l’idea bipartisan non piace ai figli del leader Pci

"Rischierebbe di contribuire a un processo, che riteniamo nefasto, di azzeramento della storia e della memoria"

Shares

TERRACINA – “Non condividiamo la scelta di intitolare una piazza del Comune di Terracina a Enrico Berlinguer e Giorgio Almirante”. Arriva dopo alcuni giorni di attesa il no dei figli dello storico e illuminato leader del Pci scomparso l’11 giugno 1984.  In una nota, i figli Bianca, Maria, Marco e Laura Berlinguer spiegano che “è sicuramente un’importante acquisizione della nostra civiltà e del pensiero democratico il rispetto per l’avversario, così spesso oggi dimenticato. Ma riconoscere l’avversario e non considerarlo come un nemico deve avvenire a partire dalla consapevolezza delle differenze profonde e non cancellabili tra le diverse storie, le culture politiche, le identità personali e i percorsi esistenziali e ideologici”.

All”idea “bipartisan” della maggioranza, spiegata nei giorni scorsi dall’ex sindaco e europarlamentare Nicola Procaccini come “atto di pacificazione” e tenuto conto dei rapporti tra i due opposti leader, rispode  la famiglia Berlinguer spiegando: “Non dimenticheremo mai quell’atto indubbiamente nobile compiuto da Giorgio Almirante quando si recò da solo a rendere omaggio a papà nella camera ardente allestita nella sede del Pci a Botteghe Oscure, ma perché mai confondere due personalità così diverse che si sono combattute su fronti che sono e restano antagonisti? Si rischierebbe di contribuire a un processo, che riteniamo nefasto, di azzeramento della storia e della memoria».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto