il video

Voci e volti della mensa Caritas di Latina: il servizio dei volontari, le storie degli ospiti

Angelo Raponi: "Chi viene qui trova un pasto, ma anche persone pronte ad accoglierlo". L'invito a donare

LATINA – Loro non hanno mai smesso di servire alla mensa Caritas, neanche durante la pandemia, cucinando a casa e passandosi il necessario con l’ascensore, per restare in sicurezza senza mai rinunciare all’impegno. Un atto d’amore verso chi non ha nulla, che commuove per la sua immensa semplicità, come racconta questo bellissimo video pubblicato nei giorni in cui ognuno di noi sceglie a chi destinare il proprio 8xmille. I volti dei volontari si alternano a quelli degli ospiti, uno grato all’altro, Maria che cucina e Tatiana che ha chiesto aiuto, Peppe che fa la spesa e  Francesco che non ha reddito.

“E’ qualcosa di dovuto, sento che lo devo fare”, racconta la cuoca della Mensa Don Adriano Bragazzi di Latina. “Anche se lavoro, faccio sacrifici, sono contento dentro, sono contento di fare questo servizio”, testimonia Giuseppe che con lei divide la cucina e i pentoloni in cui si preparano i pasti per gli ultimi. E con la povertà in aumento, la pressione cresce.

Maria e Peppe sono solo due dei tanti volontari della mensa di Via Virgilio, sono un punto di riferimento anche per gli altri che si alternando ai fornelli e nel servizio a tavola, chi in maniera più costante chi più saltuaria, chi per brevi periodi, chi per lunghi anni. E accanto a loro si muovono altre persone che trasportano, consegnano o donano quello che si mette a tavola ogni giorno.

“Da quando la Caritas è nata alla fine degli anni ’90 in questa Diocesi,  si è sempre interessata degli ultimi, delle persone in difficoltà tenendo d’occhio però la comunità Cristiana affinché ciascuno facesse la sua parte all’interno di questo nostro contesto. Siamo quindi impegnati sul fronte delle Caritas parrocchiali per l’animazione dei territori e delle comunità cristiane, e sull’erogazione di alcuni servizi e risposte ai bisogni primari delle persone –  spiega il direttore della Caritas di Latina Angelo Raponi – Ogni giorno, chi viene qui, è certo di trovare non solo un pasto caldo, ma anche persone disposte ad accoglierlo e a scambiare una parola”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto