economia

35 siti dismessi in provincia di Latina potrebbero tornare a produrre, ecco come

Presentato il Consorzio Unico industriale del Lazio

LATINA – E’ stata presentata questa mattina presso il Consorzio industriale Roma – Latina la ricerca “Sostegno alla competitività del territorio attraverso il recupero e la valorizzazione dei siti industriali dismessi nella provincia di Latina”, realizzato dal Cer ed Eures. Secondo il rapporto risultano essere 172 i siti che hanno goduto di finanziamento pubblico e tra questi 35 sono quelli dismessi in provincia di Latina che potrebbero sostenere lo stesso percorso attuato dalla Bsp per la ex Gambro.

Lo ha spiegato il presidente Cosimo Peduto

Ieri è stata anche l’occasione per presentare il nuovo Consorzio Unico regionale che ingloberà tutti e 5 quelli del territorio laziale e sarà il più grande d’Italia. “Non una semplice fusione, ma un organismo strategico in grado di mettere in campo nuove attività”.

La cosa più importante in questo momento è fare rete “E la creazione di questo Consorzio ne è la dimostrazione, bisogne remare tutti dalla stessa parte”, ha detto il vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto