ASCOLTA RADIO LUNA ASCOLTA RADIO IMMAGINE ASCOLTA RADIO LATINA  

la lezione

La Polizia agli anziani, ecco come evitare le truffe: incontro a Borgo San Michele

L'iniziativa al Centro Anziani promossa con la collaborazione della parrocchia e dell'associazione della frazione

LATINA – Al Centro Anziani di Borgo San Michele, in collaborazione con la parrocchia della frazione e la costituenda associazione “Insieme per Latina”, si è tenuto un incontro con due esperti della Polizia di Stato, il vice questore aggiunto della Polizia di Stato Marco De Bartolis e la commissaria capo  Valeria Morelli, nell’ambito del progetto “La prevenzione non ha età”.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di fornire strumenti preventivi e difensivi a coloro che, per solitudine o vulnerabilità, potrebbero diventare vittime prescelte di truffatori e malintenzionati, instaurando così un rapporto diretto tra il cittadino ed i vari Uffici della Polizia di Stato presenti nell’ambito della provincia. Per ribadire accortezze utili ad evitare le truffe, semplici ma non scontate: “non aprite mai agli sconosciuti”; “non consegnate mai denaro contante a qualcuno la cui identità non sia certa”; “non date mai confidenza a sconosciuti, né in strada né al telefono”; e, soprattutto, “non sentitevi mai in colpa se siete stati truffati”, “venite in Questura e denunciate chi vi ha raggirato”; “chiamate il 112 NUE  anche solo per chiarire dubbi su chi avete davanti o su chi vi ha appena contattato al telefono”. I funzionari della Questura hanno spiegato con efficacia come difendersi dai principali tipi di truffa, illustrando attraverso un vademecum come le stesse vengono attuate (richiesta di soldi per aiutare un parente, truffa del finto pacco, visite a domicilio di presunti operatori commerciali) e indicando gli accorgimenti da adottare per evitarle.

Tra le principali mission della Polizia di Stato vi è, infatti, la tutela dei soggetti più deboli e, tra questi, gli anziani sono sicuramente i più esposti, e pertanto meritano la massima attenzione. Prevenire le azioni criminali, creare una rete di rassicurazione sociale e gestire gli effetti derivanti dai reati sono le tre direttrici che orientano, in questo delicato campo, l’attività della Polizia di Stato – dicono dalla Questura di Latina.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto