19 marzo

LatinAutismo e Ordine dei Medici insieme per il seminario Good Doctor

Le famiglie con ragazzi autistici incontrano l'otorino e l'oculista

LATINA  – Sabato 19 Marzo presso nella sala S. Cesareo della Curia Vescovile continua il seminario del progetto Good Doctor, nome ispirato alla celebre serie tv, nato dalla collaborazione tra Latinautismo e l’Ordine dei Medici di Latina per  consentire alle persone con disabilità mentale il diritto alla prevenzione, diagnosi e cura in età evolutiva e adulta. “La nostra associazione  – spiega la presidente di Latinautismo, Monia Magliocco – ha raccolto le richieste delle famiglie che vivono con persone con deficit cognitivo-intellettivo e relazionale-comportamentale, le quali spesso non sono in grado di comunicare il loro disagio o dolore, non riescono ad essere collaboranti con gli specialisti e richiedono tempi, spazi, procedure e attenzioni particolari rispetto ai pazienti normali. Per esempio  – spiega – le persone con autismo trovano difficoltà a gestire nuovi contesti ambientali, come studi medici o reparti ospedalieri, perché le informazioni provenienti da più canali contemporaneamente (suoni, odori, luci) non riescono ad essere facilmente elaborate e queste cause possono innescare comportamenti impulsivi e aggressivi molto gravi”.

E spesso i medici non sono preparati ad affrontare situazioni di questo genere: “Proprio a causa della mancanza di cooperazione di questi pazienti – aggiunge Monia Magliocco –  abbiamo progettato un seminario per gastroenterologi, otorini, oculisti e dentisti dedicato all’intervento terapeutico e diagnostico specifico utile ad offrire loro un trattamento personalizzato con il massimo comfort e massima riduzione di eventuali fonti di stress legati alla percezione sensoriale. Le nostre famiglie spesso devono rivolgersi a specialisti di Roma, prevedere anestesie totali per curare una carie o fare un’ecografia perché nella nostra provincia non incontrano un’adeguata informazione e preparazione del medico specialista”, conclude ringraziando il presidente dell’Ordine Righetti, la vice presidente Salvatori e il consigliere Caianiello che hanno organizzato il seminario con l’obiettivo di aumentare ulteriormente le conoscenze dei professionisti locali con l’obiettivo di curare meglio i pazienti più fragili.

Nel corso dell’incontro in programma il 19 marzo alle 9, il paziente autistico e la sua famiglia incontreranno l’oculista e l’otorino con  i medici specialisti Giulio Pagliuca, Ettore Scaini, Emanuele Sitzia e Massimiliano Sepe e la psicologa BCBA Sara Bassani. Modera la neuropsichiatra infantile, Antonella Cerquiglini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto