cronaca

Controlli del Nas di Latina in ospedali e Rsa: denunciato un medico

L'operazione di monitoraggio per verificare la situazione delle coop di servizi sanitari

LATINA  – Controlli del Nas sono stati svolti a partire da novembre in strutture sanitarie e socio-assistenziali pubbliche e private della provincia di Latina d’intesa con il Ministero per la Salute nell’ambito di un monitoraggio nazionale. Per sopperire alla carenza di personale e garantire l’erogazione minima dei servizi di cura ed assistenza, infatti, sempre più spesso le strutture sanitarie fanno ricorso a contratti di appalto reperendo il personale da società esterne, solitamente riconducibili a cooperative. Per di verificare la correttezza del reclutamento, ma anche il possesso dei titoli abilitativi e il rispetto dei turni di servizio, i carabinieri del Nas guidati dal maggiore Felice Egidio hanno effettuato visite in 1.934 strutture sanitarie.

Il  Nas di Latina in particolare ha svolto controlli in 2 ospedali; 5 R.S.A e 10 comunità- alloggio e case di riposo per anziani. Al vaglio le posizioni di 45 medici , 78 infermieri professionali e 110 OSS tutti lavoratori di tre cooperative che offrono servizi sanitari.

Denunciato un medico convenzionato, con rapporto di esclusività presso il pronto soccorso di un ospedale della provincia di Roma, per aver effettuato turni di guardia, per conto di una cooperativa di servizi sanitari, presso un altro nosocomio della provincia di Latina.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto