PLASMON, TAGLI AL PERSONALE
A Latina previsti 56 esuberi

plasmonLATINA – Esuberi in un’altra grande azienda del territorio. «A meno di tre mesi dall’operazione di acquisto da parte di Berkshire Hathaway e di 3G Capital, Heinz Plasmon ha preannunciato un processo di ristrutturazione e riorganizzazione con riduzione degli organici sia a livello internazionale che nazionale con apertura immediata della procedura di mobilità». Lo afferma una nota unitaria di Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil. L’operazione – dicono i sindacati – interesserà i tre siti italiani tra cui il sito di Latina, con una proposta di taglio occupazionale di circa il 25%, 56 lavoratori per lo stabilimento sulla Pontina, su un totale di 398.

Per i sindacati “l’entità del taglio occupazionale proposto mette in discussione la tenuta e il futuro del Gruppo in Italia, rischiando di veder scomparire il marchio Plasmon, simbolo della qualità del Made in Italy”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto