Latina, entro agosto Piazza del Popolo riqualificata. Intanto la giunta approva la Ztl

Shares

comune latina con pallaLATINA – La città si rinnova: i lavori per la riqualificazione di Piazza del Popolo termineranno entro la metà di agosto. Lo ha confermato il sindaco, intanto la giunta comunale ha approvato oggi la delibera per l’istituzione di una zona a traffico limitato al centro della città. “Si tratta di uno salto culturale importante per la città – ha ribadito Di Giorgi – con il centro che diventerà un grande luogo di aggregazione sociale, un centro commerciale all’aperto, uno spazio per fare shopping in sicurezza ma anche per realizzare tanti eventi, come richiesto soprattutto nella fase iniziale dagli stessi operatori economici”.

Nell’atto è prevista la partenza del progetto per il prossimo 1 settembre e l’investimento di 1,4 milioni per l’intervento di pavimentazione dell’area e l’installazione di varchi elettronici. Il progetto prevede la chiusura al traffico delle seguenti strade: corso della Repubblica (da piazza San Marco esclusa fino a piazza del Popolo); via Pio VI (a partire dalle ex autolinee); via Eugenio di Savoia (fino alla confluenza con piazza della Libertà); piazza del Popolo (lato destro); via Diaz (fino all’incrocio con via Carducci); via Costa (nel solo ramo che sfocia in corso della Repubblica). L’area sarà aperta solo all’accesso dei mezzi di soccorso e servizio, dei residenti, dei taxi e dei mezzi per il carico e scarico merci, in orari che saranno stabiliti insieme agli esercenti. Proprio gli operatori commerciali, a cui ieri mattina in aula consiliare sono stati illustrati i vari aspetti del progetto, si faranno promotori di proposte da inserire nel redigendo regolamento. La proposta verrà illustrata domani mattina nella Commissione viabilità del Comune di Latina, mentre lunedì sera, alle ore 21,00, sarà presentato alla città nel corso di un incontro pubblico in piazza del Popolo. Infine mercoledì 30 luglio, alle ore 10, è fissato il Consiglio comunale.

 

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto