Si intensificano le attività della Guardia Costiera

Si raccomanda l’impiego del numero 1530 per le emergenze in mare

motovedettaLATINA  – Si intensifica in questo periodo dell’anno l’impegno delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera nell’ambito della sicurezza e della salvaguardia della vita umana in mare. La Direzione Marittima del Lazio ha messo in atto un programma volto a rafforzare il dispositivo di controllo lungo gli oltre trecento chilometri di costa di propria giurisdizione, mediante la pianificazione di una campagna delle unità d’altura,  finalizzata al controllo della balneazione, del diporto ed alla vigilanza ambientale e della pesca anche nelle aree marine protette (Secche di Tor Paterno, Is. Ventotene e S. Stefano).

L’operazione, che ha preso il via questa mattina con la partenza della M/V CP 305 dal porto di Civitavecchia e diretta a Ponza, vedrà il personale dipendente impegnato in controlli lungo tutta la costa, con particolare attenzione per quelle zone ove vi è un’ampia concentrazione di spiagge libere sprovviste di assistenza ai bagnanti, vale a dire Ostia, Pomezia, Ardea, Anzio e Nettuno, talvolta scenari di tragici incidenti. Da alcuni giorni inoltre i principali uffici marittimi del Lazio rimango aperti al pubblico anche nei giorni festivi.Dallo scorso 5 di luglio e fino al 24 di agosto, infatti, personale qualificato, dalle 08.00 alle 20.00, sette giorni su sette, presidierà gli uffici maggiormente interessati a soddisfare le esigenze dell’utenza balneare e diportistica.

Si raccomanda l’impiego del numero 1530 per le emergenze in mare che da quest’anno, anche in caso di chiamate da parte di utenze mobili, consentirà l’immediato contatto con le strutture periferiche del Corpo, garantendo un più immediato e mirato intervento.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto