Il cibo come metafora di vita, tra creatività e solidarietà

Nasce a Latina la scuola di cucina SALE, con lo chef Tommaso Malandruccolo

Shares

LOGO SALELATINA -Il cibo come metafora di vita, sinonimo di creatività, espressione, poesia e solidarietà. Nasce a Latina la scuola di cucina SALE, sintesi di Scuola Amatoriale e Laboratorio Enogastronomico, che avrà la sua sede in via della Striscia a Pontinia, presso la Corte Degli Ulivi.

La scuola nasce dall’idea di Tommaso Malandruccolo e Antonello Cafagna, due gastronauti che da anni viaggiano a vele spiegate nel mare della ristorazione pontina, soprattutto in ambito didattico, dove hanno maturato grandi esperienze comunicative legate all’insegnamento. La scuola ha un suo personale spirito che contraddistingue da sempre lo chef  Tommaso Malandruccolo e che sarà lo stile didattico che identificherà Sale e tutti i suoi docenti, ovvero quello di rendere tecniche anche le lezioni di carattere amatoriale, una scelta pedagogica che in passato ha premiato fortemente questa opzione, in quanto ha reso gli allievi, attraverso l’apprendimento delle tecniche, di muoversi agilmente in cucina, senza dover ricorrere a ricettari o altro.

Una scuola che si distinguerà anche per l’impronta sociale che la anima e che vuole tradurre in concreto con un sostegno tangibile ai tanti giovani con disagi sociali del nostro territorio. A tal fine è stato stipulato un protocollo d’intesa con l’associazione di volontariato Pontireti onlus, alla quale si darà la possibilità di far frequentare gratuitamente ai minori sostenuti ogni corso che verrà svolto da Sale. Questo perché in tempi difficili sotto il profilo occupazionale, l’arte insegnata dalla scuola Sale resta una delle poche a trovare soddisfazione nel mondo del lavoro, in Italia e all’estero.

La scuola persegue lo scopo di promuovere e diffondere la passione e la cultura gastronomica ed enologica, con una particolare attenzione rivolta alle tipicità dei prodotti e della cucina tradizionale del territorio della provincia di Latina. Fra i corsi proposti ci sono quello tradizionale di cucina, di pasticceria, cake design, carving, degustazione vini, cucina etnica, pizzeria, caffetteria, bar tender e flair, panificazione, galateo della tavola e molti altri, in particolar modo monotematici che andranno a scovare i segreti di ogni luogo e di ogni tempo.

La scuola aprirà i suo battenti dalla metà di settembre, ma le iscrizioni possono essere fatte online già dalla settimana prossima, attraverso il sito www.scuolacucinasale.it

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto