Latina, tutto più caro. Dopo l’Irpef, Tari più cara della Tia: il Consiglio approva l’aumento

Intanto Di Cocco (Ncd) si dimette da assessore al Turismo

L'assessore Di Cocco

L’assessore Di Cocco

LATINA –  Tre righe per comunicare le proprie dimissioni da assessore. L’assessore al turismo Gianluca Di Cocco dopo che il NcD ha deciso di andare alle elezioni provinciali con il PD doveva essere cacciato dalla giunta per decisione della maggioranza, ma ha deciso di anticipare la mossa. In una nota stringata diretta al sindaco Giovanni Di Giorgi si legge : Il sottoscritto Gianluca Di Cocco, Assessore Comunale, in linea con le decisioni assunte dal Coordinamento Provinciale del N.C.D., con la presente rimette le deleghe assessoriali nelle Sue mani. Le dimissioni seguono un incontro tenutosi nella giornata di ieri tra il Coordinatore Provinciale Enrico Tiero ed il Sindaco di Latina : “Non avendo lo stesso sortito risposte utili per il buon proseguimento di un’azione amministrativa comune, si ritiene nell’immediato di rimettere nelle mani del Sindaco le deleghe dell’Assessore Di Cocco”. Non vogliamo poltrone aggiunge Tiero nel documento criticando anche l’azione amministrativa che definisce non rispondente alle attese e alle problematiche della cittadinanza tutta.

La decisione del Ncd arriva mentre la maggioranza è alle prese con l’approvazione del bilancio che non si presenta affatto scontata. Dopo l’aumento dell’addizionale comunale Irpef portato al massimo, è stato varato anche l’aumento della  Tari, la nuova tassa sui rifiuti. Il sindaco Giovanni Di Giorgi ribadisce in una nota che la misura della tassazione che il Comune è costretto ad applicare dipende da ciò che viene imposto dal Governo centrale o, come accade ad esempio per il Pef della Latina Ambiente, dalla Regione che ha aumentato le tariffe sui rifiuti costringendo il Comune a fare altrettanto”. Ma intanto a pagare saranno i cittadini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto