Buttafuori senza permesso, multa salata e una denuncia

Controlli della polizia nei locali della movida a Latina

buttafuoriLATINA –  Non avevano l’abilitazione a fare i buttafuori e lo si vedeva anche dai modi un po’ troppo bruschi che usavano con i clienti. Dopo alcune segnalazioni, nel corso dei controlli svolti dalla polizia presso discoteche e locali di Latina, gli agenti hanno multato due “gorilla” abusivi e denunciato la titolare dell’agenzia che li aveva procacciati. I controlli nei locali della movida proseguono e puntano a verificare – spiegano dalla Questura – il corretto esercizio della sommistrazione di alcolici, al controllo delle autorizzazioni di polizia e alla verifica della posizione lavorativa dei dipendenti e, in particolare, degli detti alla sicurezza.

I due buttafuori sono risultati non iscritti all’apposito albo prefettizio, così come previsto dalla normativa che impone specifici requisiti e la frequenza di un corso di abilitazione certificato. Ad entrambi è stata contestata la violazione amministrativa che prevede una sanzione da 1.500 a 5mila euro. Stessa contestazione è stata formulata a carico della titolare dell’agenzia di “buttafuori” con sede a Nettuno, per aver impiegato personale non autorizzato. Quest’ultima, una donna di cinquant’anni, è stata inoltre denunciata all’Autorità Giudiziaria per violazione di altre norme penali previste dal Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, che disciplinano le autorizzazioni di Polizia, oggi quasi tutte di competenza prefettizia. Regolare è risultata, invece, la posizione dell’organizzatore della serata, che aveva stipulato il previsto contratto con l’agenzia di sicurezza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto