amministrative 2016

LBC Giovani: “Biblioteca più grande e attrezzata per una città a misura di giovani”

"La struttura di piazza del Popolo può diventare nodo centrale delle rete comunale"

Giovani LBCLATINA – Ampliare e attrezzare la biblioteca Aldo Manuzio perché diventi nodo centrale della rete delle biblioteche comunali: è la proposta del gruppo dei Giovani di Latina Bene Comune per la biblioteca di Piazza del Popolo e per gli studenti che la frequentano quotidianamente. «Una città che punta allo sviluppo e alla valorizzazione del capitale umano rappresentato dai molti giovani che la abitano – afferma Francesco Gagliardi della lista LBC Giovani – è una città che investe energie e risorse per garantire a tutti opportunità di formazione e crescita culturale».

Con quest’idea e alcune proposte da condividere con gli studenti, i ragazzi di LBC hanno visitato la biblioteca comunale nell’ambito della iniziativa “Gazebo Tour”. In questa occasione hanno raccolto proposte e richieste riguardo i servizi da valorizzare o integrare per garantire agli studenti di Latina la possibilità di accedere alle fonti di informazione, di avere spazi di approfondimento e di mettere in rete le conoscenze. «In questa prospettiva – spiega Danilo Gagliardi, cugino di Francesco, anche lui nella lista LBC Giovani – è forte la necessità di ottimizzare e riqualificare gli spazi e le strutture di proprietà pubblica, come le biblioteche comunali, per vivere al meglio la nostra città, cominciando a risolvere alcuni dei problemi presenti come il sovraffollamento della sede centrale della biblioteca comunale e la scarsa valorizzazione delle biblioteche periferiche (Borgo Sabotino, Latina Scalo, Q4)».

Come primo intervento, i Giovani propongono la riorganizzazione degli spazi per un ampliamento della biblioteca comunale, perché diventi il nodo centrale della rete delle biblioteche comunali con sale attrezzate per eventi e conferenze, audiovisivi, esposizioni, sala studio per studenti. «Pensiamo sia necessario individuare tra gli immobili comunali – sottolineano Francesco e Danilo Gagliardi – nuovi spazi situati nei pressi delle biblioteche da dedicare a questi ed altri servizi per aumentarne la capacità ricettiva. Inoltre, il nostro sistema di biblioteche va potenziato e reso più efficiente, va dotato di un catalogo per la consultazione e la prenotazione libri e di Wi-Fi, strumenti ormai fondamentale per gli studenti di oggi. Andrebbe creata un’apposita sezione sul sito del Comune per informare sugli orari e sugli eventi organizzati in tutte le biblioteche, valorizzando al meglio le strutture dei quartieri Q4-Q5, di Borgo Sabotino e di Latina Scalo con presentazione di libri, corsi di lingua, incontri con associazioni. Questa è la città che vogliamo».

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto