SUPERLEGA

Top Volley Latina- Sir Safety Perugia 1-3

Undicesima giornata di ritorno al Palabianchini conquistata da Perugia (18-25, 17-25, 27-25, 23-25)

LATINA – Il PalaBianchini pieno un’ora prima dell’incontro, va in scena sul campo di Latina l’undicesima giornata di ritorno del Campionato di Superlega UnipolSai contro Perugia che conquista il match per 1-3 (18-25, 17-25, 27-25, 23-25) in un vero spettacolo alla presenza anche del Sindaco Damiano Coletta, la giornata di andata in casa Sir Safety aveva visto il 3-0 dei padroni di casa. Latina reduce da due vittorie consecutive a punteggio pieno sul campo di Sora per il derby della nona giornata e contro Padova domenica scorsa alla Kioene Arena resta a 26 punti in classifica in decima posizione con i paly off sempre più lontani.

Dopo i primi due parziali ha trovato la giusta chiave ma non è stato abbastanza e con la vittoria di Ravenna su Milano in tre set passa a 29 punti in classifica staccandosi da Latina e Vibo che ha perso per 3-1 sul campo di Sora. Tutti pazzi per Zaystev al palazzetto dello sport in via dei Mille con Bernardi che temeva la gara “ La temevo molto questa partita, e questa vittoria è molto importante per noi. Mi aspettavo un campo difficile e una avversaria in salute. Abbiamo battuto bene forse dobbiamo registrare il muro. Penchev una scoperta, ha disputato una grande partita” schiera De Cecco al palleggio e Atanasijevic opposto, Birarelli e Podrascanin al centro, il teen star e Zar d’Italia Zaytsev con Russell di banda e Tosi nel ruolo di libero Bagnoli risponde con Sottile in cabina di regia e Fox Fei opposto premiato per i suoi 9 mila punti in carriera, Rossi e Gitto al centro, il Capitano Maruotti e Ishikawa schiacciatori con Fanuli libero. Daniele Bagnoli a fine partita “Ci è mancato veramente poco per riaprire la gara. Una partita dai due volti, il primo nei due set iniziali dove abbiamo subito gli avversari, il secondo dove siamo rientrati in gara. Ora concentriamoci per Vibo per tenere vivo il discorso playoff”.

Inizia in equilibrio la gara con gli ace di Atanasijevic e Zaytsev (8-10) Bagnoli che ferma il tempo e al rientro sul campo arrivano due ace consecutivi per Marko Podrascanin (9-13) per la lunga lista di Perugia. Funziona il muro pontino con Fei e Rossi poi l’attacco vincente di Russell vale il +4 ospite (10-14). Ancora ace con Atanasijevic anche quello di Latina con Rossi sul 12-15. Dopo il time out di Bagnoli, Perugia si porta avanti (12-18) Fei e Maruotti accorciano e con il muro di Gitto e Ishikawa il tabellone segna 15-19. Zaystev porta la Sir a quota 21 mentre Ishikawa mette giù il sedicesimo punto pontino. Set ball per Perugia con Atanasijevic (100% in attacco) al servizio poi chiude il parziale il numero 14 per 18-25.

Bagnoli ruota la formazione nel secondo set, inizia con Latina in vantaggio (6-4) in un bel gioco di squadra, Perugia si porta ancora una volta in vantaggio sull’8-11, diagonale di Ishikawa out controllata dal Challenge. Time out sul 9-13 in favore degli ospiti che con Zaystev e Atanasijvic volano a quota 12-18 al ritorno sul campo e sempre accompagnati dal tifo ospite. Bagnoli gioca la carta Penchev poi Fei trova mani fuori e con Rossi Latina prova a recuperare (14-19). Perugia resta in vantaggio, Bagnoli fa entrare Ishikawa sul bulgaro, il capitano Maruotti firma il 16-23 ma dopo la palla set in favore di Perugia chiude Emanuele Birarelli il parziale per 17-25.

Nel terzo set in campo anche il centrale cubano Quintana che firma il 5-2 costringendo Bernardi a richiamare i suoi, al ritorno sul campo ace per Russell che vale il 5 pari e questa volta è Bagnoli a fermare il tempo con Maruotti che risponde bene: attacco vincente e muro a uno (7-5). Parità con l’ace di De Cecco poi Zaystev trova il sorpasso ospite (9-10). Latina recupera e si porta in vantaggio con Fox Fei e Penchev per il 12-10 locale. Pipe di Maruotti, ancora un altro ace di Russell per il 14 pari poi l’americano sbaglia al servizio e Bagnoli chiede tempo. Attacco vincente di Zaystev, Fanuli non contiene in ricezione, Maruotti aggancia i suoi sul 17 pari. Fei trova il giusto spazio sul muro di Perugia, entra in campo Penchev per la formazione di casa e pareggia subito i conti (19-19). Si gioca palla su palla, 22-20 con l’attacco out di Atanasijevic e quello vincente di Penchev. La pipe di Russell vale il 23-23, punto confermato dal Challenge, poi l’americano sbaglia dai nove metri per la prima palla set della Top Volley. Zaystev manda tutti ai vantaggi, si gioca punto su punto poi Maruotti chiude il terzo parziale con l’ace del 27-25.  “Non era semplice -afferma il capitano pontino- soprattutto dopo i primi due set rientrare in partita. Loro hanno battuto veramente bene mettendoci sempre in difficoltà. Ci siamo divertiti e soprattutto credo che abbiamo divertito chi ci è venuto a vedere e spero sia numeroso anche contro Milano”.

Il quarto set vede il vantaggio ospite per 3-5, invasione di Perugia confermata dal Challenge, con Maruotti Latina pareggia dopo la difesa di Sottile (7-7) , Latina si allunga per prima 10-8 con l’ace di Maruotti che ribalta il risultato e costringe Perugia al time out, -1 con Zaystev poi Quintana trova il 12-10. Ishikawa su Penchev , dopo il 14 pari il capitano Maruotti e il muro pontino ripristinano il vantaggio di casa (16-14). Parità con Podrascanin, invasione di Penchev che si fa perdonare sul vantaggio locale (19-18). Dopo l’errore di Russell in attacco il capitano pontino Gabriele Maruotti ferma Perugia con il muro a uno del 22-20. L’ace di Atanasijevic vale il pareggio in questo finale di set emozionante, 23 pari con Quintana ma Russell chiude il match prima con l’attacco vincente poi con l’ace che decreta il 23-25 per il 3-1 della Sir Safety. Il commento del Presidente Gianrio Falivene “Prima di tutto voglio esprimere la mia solidarietà alla presidentessa Petrini per ciò che è accaduto a Trento. Sulla gara devo dire che Perugia ha meritato, ora pensiamo a Vibo e a giocare come stiamo facendo” prossima sfida sul campo di Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia mercoledì’ 22 febbraio alle 18.00 al PalaValentia poi gara casalinga con Milano domenica 25 alle 18.00 tra le mura amiche del PalaBianchini per l’ultima di ritorno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto