la crisi

Formia, Bartolomeo si dimette: “La maggioranza non c’è più”

Dopo il voto sul bilancio: "Escluse nuove compagini non validate dalle urne"

Il sindaco Sandro Bartolomeo

FORMIA – Si è dimesso il sindaco di Formia Sandro Bartolomeo. “La votazione sul bilancio di previsione 2017 evidenzia che non esistono più i numeri a sostegno della nostra maggioranza politica…allo stato attuale mi sembra corretto affermare che le dimissioni siano senz’altro da preferirsi ai tentativi di ricucire una maggioranza che non c’è o di nuove, altre ipotesi di maggioranza che non siano state validate da un passaggio elettorale”. Il primo cittadino tira così le somme di quanto accaduto ieri in consiglio comunale dove il voto contrario di Mattia Zannella ha impedito l’approvazione del documento di programmazione economica finanziario dell’ente, aprendo di fatto la crisi.
Dopo la scelta dell’esponente della lista civica Ripartiamo Insieme, Bartolomeo in una nota spiega: “Tutte le mie amministrazioni sono state caratterizzate dal sostegno esclusivo delle forze che mi hanno eletto. Non abbiamo Mai consentito passaggi dalla minoranza alla maggioranza come avvenuto in altre amministrazioni. Abbiamo sempre rispettato l’esito elettorale e la composizione del consiglio comunale.Non credo sia opportuno per l’intera maggioranza di centro sinistra, per il partito in cui milito e per la mia persona continuare  – conclude Bartolomeo – una esperienza che non ha più i necessari elementi a supporto. Sono certo che comprenderete il senso di questa mia decisione che non è assunta sulla base di emozioni, che pur sono presenti, ma nasce tutta da una riflessione politica che, a mio parere, non è più eludibile”.

1 Commento

1 Commento

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    31 Marzo 2017 alle 13:44

    Davvero no non mi dite si è dimesso?, davvero ma perché lui ha fatto il Sindaco?.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto