maltempo

Le raffiche di vento superano i 50 nodi, alberi abbattuti e danni all’aliscafo. Treni in tilt

Ritardi fino a 2 ore sulla linea Roma-Latina-Formia. Neve a 500 metri di quota

LATINA – Il maltempo era annunciato ed è arrivato con piogge torrenziali e venti forti, e le raffiche hanno superato i 50 nodi. Dal pomeriggio di ieri e per tutta la notte numerosi gli interventi effettuati da vigili del fuoco e protezione civile per alberi e rami caduti sulle strade della provincia di Latina. Nella zona di Mezzomonte, al Circeo, il vento ha letteralmente sradicato una tensostruttura.

Da questa mattina il traffi co ferroviario è in tilt con cancellazioni, limitazioni, deviazioni e ritardi fino a 120 minuti. Continua l’intervento delle squadre tecniche di RFI per ripristinare la piena potenzialità dell’infrastruttura e le normali condizioni di circolazione fra Priverno-Fossanova e Monte San Biagio, sulla linea Roma-Latina Formia per un guasto agli impianti di circolazione, provocato dalle forti scariche atmosferiche.

L’allerta arancione segnalata dal sistema di allertamento meteo del Lazio per le coste, prosegue anche oggi. La spiaggia di Latina ha subito danni a causa del vento di libeccio; a Formia  le onde  sono arrivate con tutta la loro forza invadendo il parcheggio del porto di Caposele. La mareggiata è stata imponente e l’aliscafo Ponza-Formia del mattino ha riportato danni per le onde alte che si sono abbattute sulla fiancata danneggiando pesantemente il portellone.

Nella notte non è andata meglio, molti gli interventi dei vigili del fuoco, i più consistenti in Via Epitaffio a Latina, sulle Migliare fino a Terracina e lungo la via Litoranea.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto