il caso

Federlazio riorganizza improvvisamente la sede di Latina e saluta il direttore Saverio Motolese

Una nota romana arrivata nella serata di ieri annuncia profondi mutamenti "per potenziare l'azione"

LATINA – Una nota stringata arrivata nella serata di ieri liquida in poche righe un fatto che sembra tutt’altro che trascurabile: “Federlazio riorganizza la sede di Latina”. Nel comunicato inviato dalla sede regionale dell’associazione delle piccole e medie imprese, che nel capoluogo pontino ha la sua sede storica in Piazza del Mercato, si parla anche dell’addio del direttore Saverio Motolese. Che cosa sia accaduto è ancora un mistero. In genere infatti decisioni come quella appena presa dai vertici regionali arrivano al termine di lunghe fasi di confronto.

Un fulmine a ciel sereno, si direbbe anche se alcune notizie emerse giorni fa su vicende che stanno interessando i vertici della sede di Frosinone, indicano un clima di sicuro poco sereno a livello territoriale. Di questo naturalmente non si fa cenno.

“Nel quadro di una strategia che si pone l’obiettivo di fornire alle nostre imprese associate un migliore servizio e alla Federlazio nel suo insieme un assetto più funzionale e più adeguato ad affrontare le sfide odierne, l’Associazione ha inteso riorganizzare la sua sede di Latina per potenziarne l’attività in funzione dei nuovi traguardi che si è data –   dichiara il Direttore Generale dell’Associazione Luciano Mocci – Del resto – prosegue Mocci – le problematiche con le quali le imprese debbono quotidianamente confrontarsi non possono più essere affrontate in una dimensione strettamente locale, ma richiedono un cambio di passo nella strategia e nell’azione operativa, che sappiano raccordarsi con la dimensione extra-locale e con le ‘reti lunghe’”.

La chiusura riguarda il direttore di Latina: “Contestualmente lascia la sede di Federlazio Latina il Direttore Saverio Motolese al quale l’Associazione rivolge il proprio ringraziamento per il lavoro svolto”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto