la campagna di informazione

Latina, Abc e Comune scrivono ai cittadini: “Differenziati, rispetta le regole”

Dario Bellini: "Un vademecum perché serve la collaborazione di tutti per pagare di meno e salvare l'ambiente"

LATINA –  “Differenziati. Rispetta le regole. Posiziona il sacchetto solo nei giorni previsti”. E’ l’invito ai cittadini di Latina che campeggia sui 55mila pieghevoli che vengono distribuiti in questi giorni nelle cassette postali per ricordare come si fa la raccolta differenziata. Troppi utenti infatti non lo sanno, preferiscono non saperlo, e forse  non hanno ben compreso quanto tutto questo sia importante per la collettività: per risparmiare e per rendere sostenibile l’impatto della spazzatura che produciamo, sull’ambiente che viviamo.

Sul manualetto si ricorda come conferire i sacchi  della raccolta multimateriale, plastica-vetro-alluminio da una parte e  della carta dall’altra, ben chiusi e solo nei giorni e negli orari previsti, ricordati e riassunti zona per zona. E lo stesso vale per umido e indifferenziata: non bisogna conferire il rifiuto sfuso, è necessario usare sacchi in materiali bio. La piantina sintetica riportata nel pieghevole, delle 7 zone in cui è suddivisa la città, per chi magari non abbia già l’abitudine di differenziare i rifiuti, può avere bisogno di essere integrata con quella di dettaglio pubblicata sul sito dell’Azienda Abc (replicata sul sito del Comune).

PERCHE’ DIFFERENZIARSI – “Una necessità sotto il profilo economico e sotto il profilo ecologico, spiega nella sua lettera ai cittadini il sindaco Damiano Coletta – Fare bene la raccolta differenziata ci consente di ricorrere sempre meno a impianti di smaltimento, in particolare termo-inceneritori e discariche che hanno condizionato pesantemente la qualità della vita dei residenti nei pressi di tali impianti”.

Una campagna capillare di informazione al cittadino mancava da almeno 10 anni anni, è un primo passo per rilanciare la raccolta differenziata  – spiega Dario Bellini, presidente della  commissione ambiente – Un semplice vademecum necessario, dal momento che, da quando la Abc è entrata in servizio siamo passati da uno scarsissimo 19%, all’attuale 26%, che certo non è un dato lusinghiero. Dobbiamo crescere, ma non possiamo farlo senza la collaborazione di tutti”.

NUMERO VERDE, SFALCI E GUARDIE ECOLOGICHE – Sul libretto c’è anche il numero verde 800751463 per ottenere informazioni, segnalazioni e prenotazioni. Tra i servizi nuovi esistenti a disposizione dei cittadini chiamando la Abc, c’è quello del ritiro a casa degli sfalci. Mentre sul fronte della sensibilizzazione, ma anche della repressione dei comportamenti scorretti, sono in servizio dieci guardie ecologiche che stano girando la città rivolgendosi, intanto ai commercianti. “Sono equiparate a pubblici ufficiali, e possono fare le multe”.

INTERVISTA A DARIO BELLINI

2 Commenti

2 Commenti

  1. Maria Grazia Trevisan

    Maria Grazia Trevisan

    15 Novembre 2018 alle 9:56

    Iniziassimo a farlo tutti …
    Sarebbe ora
    solo qui è ancora il far west…

  2. di giacomo alfredo

    16 Novembre 2018 alle 9:49

    é l’ennesimo volantinaggio informativo che purtroppo già vedo in buona parte cestinato prima di essere letto. forse sarebbe stato meglio investire quanto speso nell’allestire un controllo di video sorveglianza ed iniziare seriamente a sanzionare i trasgressori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto