Cronaca

Latina, presa dalla Polizia la banda delle slot: sequestrati 20mila euro e 10 chili di mariuana

In manette un italiano e un ucraino. Due "basi" a Faiti e Bainsizza

LATINA – Furti alle slot machine e detenzione di droga a fini di spaccio, sono accusati di questo gli arrestati in un’operazione della squadra mobile di Latina coordinata dal dirigente Carmine Mosca, arrivata al termine di lunghe indagini che hanno messo nel mirino i componenti di una banda attivissima. Due persone sono state arrestate, si cercano i complici.

In manette sono finiti un italiano e  un ucraino con ruoli di primo piano nella gestione dei furti avvenuti di recente in esercizi commerciali del capoluogo, le classiche “spaccate”, e non solo, anche furti in casa. I due erano attivi anche nello spaccio di stupefacenti, almeno a giudicare dai 10 chili di mariuana trovati in un appartamento a Borgo Faiti dove gli investigatori hanno rivenuto anche 20mila euro. Mentre in una casa di borgo Bainsizza c’era una quantità impressionante di monete che si ritiene siano state prelevate dai furti sistematici alle macchinette per il gioco d’azzardo.

“I due – secondo quanto  spiega il dirigente della squadra Mobile Carmine Mosca – disponevano di numerosi appartamenti e le indagini proseguono per accertare a che titolo ne avessero la disponibilità”.

Ai cittadini che  hanno subito furti, l’invito a contattare la Questura per procedere all’identificazione di beni eventualmente sottratti. Ci sono anche gioielli ancora confezionati.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto