post ballottaggio

I giovani del centrodestra chiedono spazio. Palmegiani: “Grazie a Zaccheo siamo determinati”

L'analisi del coordinatore di Forza Italia Giovani sul risultato elettorale

LATINA – I giovani del centrodestra chiedono spazio. “Alla luce del risultato elettorale con la conferma alla carica di Sindaco di Damiano Coletta, il gruppo di Forza Italia Giovani Latina vuole evidenziare il ruolo che i giovani dovranno avere all’interno del centrodestra. Tanti i ragazzi che si sono candidati, senza però riuscire ad emergere all’interno delle varie liste. Il centrodestra necessita di un ricambio graduale e accompagnato dalla competenza ed esperienza dei molti esponenti locali attuali, dando però maggiore spazio a tutti i ragazzi che si sono affacciati alla realtà politica locale spendendosi in prima linea per le elezioni amministrative”.

In una nota inviata ai media, Luca Palmegiani, coordinatore di Forza Italia Giovani Città di Latina, si congratula con il sindaco Damiano Coletta e con tutti i nuovi consiglieri, ringrazia lo sconfitto Vincenzo Zaccheo “per tutto quello che ci ha trasmesso e insegnato in questa campagna elettorale non solo come politico ma anche come persona” e spiega: “Se oggi c’è un gruppo di ragazzi determinati a prendersi il loro spazio all’interno dell’ambiente politico cittadino, è soprattutto grazie alla forza che ci ha trasmesso. Bisogna infatti analizzare il dato politico di queste amministrative. Il centrodestra ha perso tanti voti tra i giovani e se non sarà in grado di rinnovarsi, la prossima volta il conto sarà ancora più salato. Ora, non deve passare il messaggio che noi, in quanto giovani, dobbiamo per forza avere più spazio, quel che voglio dire è che se non si farà formazione, se non si darà importanza alla costruzione di movimenti giovanili competitivi, se non si darà ascolto alle esigenze dei ragazzi e delle ragazze della città, rischiamo di perdere definitivamente Latina. Come Forza Italia Giovani, dopo il non troppo entusiasmante risultato, ci stiamo già rialzando e programmando questa stagione politica difficile, con il nostro partito all’opposizione, ma con una grande motivazione e con tanta voglia di ritagliarci il nostro spazio. Sta anche a noi attivarci per rafforzare una comunità di centrodestra un po’ spaesata, i legami già molto forti tra i vari partiti della coalizione sono un ottimo punto di partenza per iniziare un percorso di collaborazione e programmazione della classe dirigente del domani. Serve progettazione, confronto, anche autocritica laddove ci siamo fatti trovare impreparati e soprattutto riflessione. Questa lezione, deve essere metabolizzata e subito trasformata in input positivo per rafforzare la nostra azione.”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto