cronaca

Cisterna, chiede aiuto alla polizia: “Sono stato rapinato”, ma aveva giocato i soldi alle videolottery

Denunciato per simulazione di reato

CISTERNA DI LATINA – Ha chiamato il 113 per chiedere aiuto riferendo di essere stato vittima di una rapina, ma la verità è che aveva giocato i soldi alle video-scommesse e non voleva dirlo a casa. E’ accaduto a Cisterna dove un uomo è stato denunciato per simulazione di reato. La chiamata al numero di emergenza è arrivata martedì sera e l’uomo ha raccontato agli operatori di polizia  di essere stato avvicinato da due persone armate di  pistola e dallo spiccato accento dell’Est Europa, e che le stesse si erano impossessate di trecento euro che aveva con sé, poi si erano dileguate a piedi. Sono state le risposte incerte alle domande degli  agenti che volevano ottenere il maggior numero di elementi utili alle indagini, a tradirlo ben presto: mancavano infatti alcuni dettagli essenziali. Le indagini hanno poi confermato i sospetti degli investigatori e l’uomo messo alle strette non ha potuto far altro che ammettere come il suo fosse stato un tentativo per giustificare alla propria famiglia l’ammanco della somma, spesa interamente alle Videolottery.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto