le novità

Vaccini, D’Amato: “Nel Lazio piccola erosione dello zoccolo duro dei non vaccinati”

Anticipo terze dosi, il sistema di prenotazione da oggi tarato sui 150 giorni dall'ultima somministrazione

Cresce nel Lazio il numero dei vaccinati con una sia pur piccola erosione dello zoccolo di persone che avevano rifiutato il vaccino. “Negli ultimi giorni vi è stato un incremento delle prime dosi, che nella giornata di ieri hanno superato quota 2 mila”, ha detto l’assessore regionale alla sanità, Alessio D’Amato spiegando anche  che “il numero totale delle somministrazioni ha superato i 9 milioni e 150 mila con un incremento settimanale del 17%.

“Occorre procedere velocemente, i prossimi giorni saranno di turbolenza”, avverte D’Amato.

Intanto, dopo  il via libera all’anticipo della terza dose a 150 giorni dall’ultima da questa mattina il sistema di prenotazione per il vaccino Covid del Lazio (https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/main/home) è tarato sulla nuova disciplina e chi ha già una prenotazione può, se lo desidera, utilizzare la modalità di cambio on line  e anticipare la data rispetto ai precedenti 180 giorni.

“L’annuncio di anticipare il richiamo a 150 giorni del vaccino non può che trovarci d’accordo, siamo stati precursori di questa linea tra diversi scetticismi anche di addetti ai lavori”, ha commentato D’Amato  –  Auspico, che a breve, venga eliminato il vincolo di età mantenendo esclusivamente la distanza temporale dall’ultima somministrazione”.

Nel Lazio sono state già somministrate 490 mila dosi di richiamo, pari al 10% della popolazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto