SENZATETTO MORTO AL PANTANACCIO
La ex Kurly Kate, rifugio dei disperati

poliziaLATINA – Un senzatetto è stato trovato morto questa mattina in un capannone industriale abbandonato in Via del Pantanaccio a Latina. Dopo l’allarme dato da alcuni stranieri che utilizzano l’area come rifugio di fortuna, sul posto è arrivata la Volante della Polizia e un’ambulanza del 118. Per l’uomo, un polacco che aveva 38 anni, non c’è stato nulla da fare. La salma è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria, anche se ad un primo esame non sembrano esserci sul corpo segni di violenza. Secondo quanto si apprende l’immigrato si era fatto visitare ieri al pronto soccorso del Goretti , ma ad un tratto, apparentemente senza ragione, se ne era  allontanato e non era tornato.

Non è la prima volta che nel sito industriale dismesso del Pantanaccio si verificano decessi di immigrati che vivono in condizioni di degrado assoluto. Si tratta in alcuni casi di alcolisti cronici con gravi problemi di salute. A febbraio dello scorso anno, l’ultimo caso: un clochard era stato trovato cadavere all’interno della Kurly Kate, ucciso probabilmente dal freddo della notte.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto