“Irati flutti” in scena a Napoli in anteprima assoluta

E' una produzione della Libera scena di Napoli e del Brecht di Formia

patrizia di martinoNAPOLI – L’8, il 9 e il 10 Aprile in scena al Teatro Nuovo di Napoli la prima assoluta dello spettacolo “Irati Flutti”, una produzione Libera Scena Ensemble di Napoli in collaborazione con il Teatro Bertolt Brecht di Formia. In esclusiva alle 10:30 tre matinèe scolastiche con i racconti di Odisseo tratti dai libri V, IX e X del capolavoro omerico.

Nel riadattamento con la regia di Lello Serao, in scena con Patrizia Di Martino accompagnati dalle musiche eseguite dal vivo da Maurizio Stammati e Pejman Tadayon si sottolinea il valore della parola omerica in quanto possente suggestione immaginifica, capace di restituire al lettore/ascoltatore i dettagli di un racconto fantastico e al contempo il passaggio da una epoca brutale e spietata a una moderna che pone nella conoscenza e nella ragione il senso di superiorità degli uomini sulle altre specie animali. Omero viene presentato come un affascinante disegnatore al pari degli attuali sceneggiatori dei giochi di ruolo.

Nell’Odissea l’uomo ha fatto un passo più in là: alla forza materiale va innanzi la ragione e l’uomo è chiamato a più difficili prove. Odisseo conosce bene le ragioni dell’ira di Poseidone nei suoi confronti, ma non si da per vinto, egli traccia la fisionomia del moderno marinaio, scopritore di nuovi mondi. L’eroe epico è un precursore di Marco Polo, di Colombo, Magellano e di tutti gli avventurieri che sul mare seppero conoscere luoghi e genti nuove e imprimere un’ accelerazione alla scoperta e allo sviluppo del nostro pianeta. Odisseo traccia per la prima volta le nuove rotte del mediterraneo spingendosi fino al limite estremo del mondo conosciuto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto