Asd Boxe Latina, 60 anni di sport e disciplina

Prezioso: "Nessuna fusione con altre realtà"

(Foto Mario Iovino)

(Foto Mario Iovino)

LATINA – Una pausa, tra le poche vista l’intensa attività in palestra e sul ring, per fare il punto della situazione con il 2014 che sta per volgere al termine.  Il primo posto nella classifica per società conseguito nella fase regionale dei campionati Schoolboys, Junior e Youth, di cui l’ASD Boxe Latina è stata organizzatrice, è solo l’ultimo significativo riconoscimento di un anno, che mette in programma altri obiettivi da raggiungere. Con parte dello staff impegnato a Spoleto per la fase eliminatoria interregionale dei campionati italiani giovanili, il presidente Francesco Prezioso è rimasto a Latina a governare il Palaboxe “Città di Latina” in via Aspromonte, la struttura del pugilato per eccellenza, adesso ufficialmente casa della società pugilistica pontina più longeva.

Oltre alla Federazione Pugilistica Italiana, anche il Comune di Latina riconosce in questi decenni l’enorme contributo dato alla nobile arte in città e provincia. Così come aveva fatto il Coni nel 2006 in occasione dei 50 anni dell’ASD Boxe Latina. Da padrone di casa, Francesco Prezioso accetta i complimenti, ma sono soltanto la base di partenza, in un percorso dove le difficoltà: “Sono all’ordine del giorno, ma si superano con il lavoro e lo spirito di squadra – afferma il massimo dirigente -, anche in un momento in cui percepiamo dall’esterno elementi di disturbo, sui cui occorre fare chiarezza”.  La questione è palese: “Sento parlare – continua Francesco Prezioso – con insistenza di possibili fusioni con altre realtà cittadine. Una voce, messa in giro non so nè da chi nè perchè, che smentisco categoricamente: noi siamo indistintamente l’ASD Boxe Latina dal 1956 ed operiamo con orgoglio ogni giorno contando unicamente sulle nostre forze, con le quali siamo sempre andati avanti e andremo sempre avanti. Diffido chiunque dall’associare la nostra realtà ad altre, sia per risultati raggiunti, che per vicende al di fuori del ring. La rettitudine, nella vita come nello sport, è ciò che ci contraddistingue”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto