Un “Cantiere scuola” per il ripristino e il restauro di Ninfa

Firmato il protocollo d’intesa tra Fondazione Caetani e Formedil

Shares

NNF3

LATINA – Un protocollo d’intesa per promuovere e realizzare le azioni di ripristino e restauro di un’area, quella di Ninfa, dal grande valore storico, paesaggistico e culturale. E’ stato siglato oggi, 4 ottobre, in occasione delle selezioni regionali di Ediltrophy, l’accordo tra il Formedil nazionale e la Fondazione Roffredo Caetani.

L’accordo prevede l’attivazione di un’azione di recupero e di messa in sicurezza dei Giardini e delle aree circostanti attraverso lo strumento del “cantiere scuola”, un progetto già sperimentato in altre Regioni italiane che ha dato eccellenti risultati sia dal punto di vista della qualità dei lavori che dell’ottimizzazione delle risorse.

“La nostra fondazione – afferma il Presidente della Fondazione Caetani Pier Giacomo Sottoriva – nasce  per salvaguardare questo sito e per consentire che questo luogo continui a preservare la sua incredibile bellezza naturale ed artistica. Per fare ciò abbiamo bisogno di qualificati interventi di restauro e manutenzione. Il protocollo d’intesa firmato oggi con il Formedil è un atto finalizzato ad assicurare tale qualità e professionalità, potendo contare sull’esperienza e la competenza di un sistema quello bilaterale delle costruzioni ricco di competenze e di esperienza”. “Questo luogo ha una bellezza senza tempo – ha dichiarato Massimo Calzoni, Presidente del Formedil. Si tratta di aree dal valore inestimabile, come ne esistono poche. I beni custoditi nei Giardini di Ninfa sono assolutamente un patrimonio culturale, artistico e naturale impareggiabile che noi siamo orgogliosi di poter valorizzare grazie alle competenze e alla professionalità delle nostre maestranze. Speriamo che il nostro progetto di recupero trovi subito il parere favorevole delle istituzioni e i fondi necessari per avviarlo. Puntiamo ad acquisire fondi europei, presentando un progetto mirato e articolato, volto anche a migliorare e a valorizzare l’intero contesto paesaggistico e architettonico in cui Ninfa è inserita. L’accordo con la Fondazione Caetani è un atto fondamentale propedeutico a questo percorso.”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto