operazione commodo

Caporalato, scacco all’organizzazione criminale: coinvolti un ispettore del lavoro e un sindacalista di Latina

Sei arresti e 50 indagati nel blitz della Squadra Mobile e del Servizio centrale operativo della Polizia

LATINA –  Caporali coperti dall’alto, da un sindacalista e da un funzionario dell’Ispettorato del Lavoro di Latina. Ha squarciato il velo su un’organizzazione criminale che sfruttava i lavoratori, centinaia di stranieri impiegati in lavori agricoli in condizioni disumane, un’operazione scattata nelle prime ore di questa mattina in provincia di Latina, in collaborazione tra la Squadra Mobile e il Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato. Sei le ordinanze di custodia cautelare, tre in carcere e altrettante ai domiciliari. Cinquanta gli indagati. In carcere Luigi Battisti, Marco Vaccaro (segretario della Fai Cisl di Latina) e Daniela Cerroni, ai domiciliari Chiara Battisti (figlia di Luigi), Nicola Spognardi (ispettore del lavoro) e Luca Di Pietro.

Il reclutamento dei lavoratori che venivano sfruttati avveniva tramite una cooperativa agroalimentare che illegalmente svolgeva le funzioni di una sorta di agenzia interinale come  ha spiegato a Radioluna il dirigente della squadra mobile di Latina, Carmine Mosca

Sono in corso una serie di perquisizioni nel corso delle quali sono state anche trovate liquidità per 500mila euro nella sede del sindacato coinvolto.

Gli altri particolari sull’operazione si conosceranno in una  conferenza stampa in programma alle 11 di oggi in  Questura a Latina.

2 Commenti

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto