i dati

Covid-19 altri 30 casi in provincia di Latina. La Asl: “Mascherine indispensabili ed evitare luoghi affollati”

Liti al Drive-in del Goretti dove la fila è ormai insostenibile e si rischia di arrivare quando la tenda è chiusa

(foto di repertorio)

LATINA – Rispetto alla giornata di ieri, si registrano 30 nuovi casi positivi, di cui 28 casi trattati a domicilio e distribuiti nei Comuni di Cisterna di Latina (2), di Fondi (1), di Formia (6), di Gaeta (4), di Itri (4), di Latina (3), Minturno (4), di Roccagorga (1), di Sabaudia (4), e di Terracina (1). E’ quanto riporta il bollettino della Asl di Latina oggi 22 settembre.
I casi totali sono 1090 (indice di prevalenza al 18,95);   465 i positivi attivi di cui 63 in ospedale. 38 i deceduti.

DRIVE IN – La situazione descritta dai dati ufficiali è da allarme e intanto proseguono i tamponi su tutti i casi collegati a quelli emersi. La postazione drive-in del Goretti è sovraffollata, con file insostenibili, traffico caotico intorno all’ospedale, situazioni di forte tensione e il rischio concreto di arrivare al proprio turno quando la postazione è chiusa.

IL PUNTO A FORMIA  – A fine giornata è la sindaca paola Villa a illustrare i dati in suo possesso; “Dal 31 agosto a  oggi 22 settembre ci sono 46 positivi non tutti riconducibili allo stesso link. Quelli del link legato all’imprenditore ittico sono allo stato attuale 31. Lo screening con i tamponi rapidi al drive in sta continuando per avere un quadro chiaro di tutta la comunità comprensoriale”, aggiunge la sindaca  ricordando che è obbligatorio l’uso della mascherina, mantenere le distanze e lavarsi le mani.

RIATTIVATA POSTAZIONE PER TAMPONI RAPIDI – Per quanto riguarda Formia, il Comune fa sapere che domani mercoledì 23 settembre dalle 14.00 alle 17.00 (orario limite massimo di accesso al drive in) sarà possibile sottoporsi ai test rapidi dell’Asl. L’accesso al drive in è esclusivamente per i residenti della Regione Lazio. Inoltre si stanno organizzando con il supporto dell’Asl di Latina e dell’unità USCAR di Roma altre giornate di drive in per test rapidi nel prossimo fine settimana.

L’APPELLO DELL’AZIENDA SANITARIA – La preoccupazione del Dipartimento di Prevenzione e dei vertici della Asl è forte soprattutto in vista dell’imminente avvio della scuole con una situazione dei contagi che appare in crescita perenne. Di qui l’appello: “In considerazione dell’evoluzione che si sta registrando, in questi ultimi giorni, nel numero di nuovi soggetti positivi e dell’evidenza che gli stessi si distribuiscono in modo abbastanza uniforme su tutto il territorio della Provincia di Latina, nei prossimi giorni è di fondamentale importanza, anche alla luce della prossima apertura di tutte le scuole, che tutti i cittadini si attengano scrupolosamente alle disposizioni in materia di prevenzione del contagio. In particolare si ritiene importante l’uso della mascherina in tutte le occasioni di contatto con altre persone, ancorché conosciute, anche nelle ore diurne. Evitare, nel limite del possibile, la frequentazione di luoghi affollati, soprattutto in locali senza adeguato ricambio d’aria, e di utilizzare sistematicamente prodotti idonei all’igiene delle mani dopo aver toccato oggetti in luoghi pubblici”.
Come noto – ricordano le autorità sanitarie –  ad oggi l’unica arma davvero disponibile per ridurre la diffusione del contagio, consiste nell’adozione di comportamenti responsabili a tutela della salute di tutti. In questa fase di importante rialzo dei contagi la collaborazione tra istituzioni sanitarie, forze dell’ordine, amministrazioni comunali e cittadini deve essere massima. Si tratta di una situazione da monitorare con la massima attenzione durante le prossime due settimane allo scopo di verificare se, attraverso l’adozione di comportamenti più controllati, si creano le condizioni per il ridimensionamento della diffusione del contagio nella Provincia.

2 Commenti

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto