salvataggio

La viceministra Todde alla Sicamb di Latina Scalo: “L’azienda ha gambe, ecco perché il Fondo di Salvaguardia”

Nello stabilimento aeronautico lavorano 290 persone

LATINA – “Ho appena visitato lo stabilimento di Sicamb che ha completato il suo percorso di ristrutturazione con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico e grazie ad un lavoro corale che ha visto l’impegno della Regione Lazio, del Comune di Latina, delle organizzazioni sindacali e dei lavoratori. Grazie al Fondo Salvaguardia, che ho ideato durante il governo precedente, salviamo 290 posti di lavoro e contribuiamo al rilancio di un’azienda strategica per il territorio e per tutto il sistema Paese”. Lo ha detto la vice ministra Alessandra Todde al termine della visita istituzionale nella storica azienda aeronautica che si trova a Latina Scalo, molto nota a livello internazionale per i sedili eiettabili, ma anche per altri componenti come porte passeggeri e oggi i cargo, salva grazie allo strumento messo in campo dal Governo. “La prima cosa che vi posso dire è che sono emozionata”, ha aggiunto Todde illustrando il percorso che porterà fuori dalla crisi l’azienda. “Le attività non vanno salvate perché sono finanziariamente importanti, ma per il valore che danno ai territori”.

“Dopo due anni di lavoro, il percorso di Sicamb si conclude con il deposito del piano concordatario di ristrutturazione aziendale. Tale processo presuppone l’ingresso di un nuovo primario investitore internazionale del settore – ST Engineering Aereospace di Singapore – ed Invitalia attraverso il Fondo salvaguardia. A fronte dell’importante operazione l’azienda è pronta a dar seguito al piano industriale che prevede l’arricchimento del programma di ricerca e sviluppo e investimenti produttivi per acquisire ulteriori vantaggi competitivi nel settore dei sedili eiettabili e, grazie alle sinergie con il nuovo socio industriale, nel mercato delle aerostrutture. Il piano prevede l’apporto di 2 milioni di euro da parte di ST engineering, al fianco dei soci attuali e con il supporto di Invitalia con una partecipazione di 4,5 milioni di euro. L’ammontare complessivo dell’operazione, anche grazie ad ulteriori interventi dei soci, consiste in circa 15 milioni di euro”, ha detto la Todde.

Tra i clienti della Sicamb i principali costruttori aeronautici tra cui Leonardo, Airbus, Boeing, Mitsubishi Kawasaky e Dassault.

Alla visita di oggi hanno partecipato il prefetto di Latina Maurizio falco, il sindaco Damiano Coletta, Paolo Di Berardino , Assessore Lavoro Regione Lazio, Giulia Sforza, del’assessorato al Lavoro Regione Lazio, Giacomo Ranieri, Assessorato allo Sviluppo Economico Regione Lazio, Stefano Parisi – Invitalia, David Delli Iaconi, Relazioni Industriali Unindustria.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto