OCCUPATO IL TRIBUNALE DI GAETA
Clamorosa protesta degli avvocati del Sud Pontino
E intanto Sora ottiene la sospensiva e resta aperto

La sede distaccata di Gaeta occupata dagli avvocati

La sede distaccata di Gaeta occupata dagli avvocati

GAETA – Gli avvocati del sud pontino hanno occupato la sede del Tribunale di Gaeta che, a partire da domani sarà cancellata dalla geografia giudiziaria (in ossequio alla spending review) per passare sotto la competenza del Tribunale di Cassino. Dopo l’assemblea e la manifestazione di ieri alla presenza delle istituzioni civili e religiose locali e dei rappresentanti politici è arrivata la decisione: “Gaeta Tribunale Occupato” recita lo striscione esposto dagli avvocati.

Una situazione paradossale, se si considera che un altro tribunale destinato ad essere assorbito da quello di Cassino, quello di Sora (in provincia di Frosinone) ha presentato ricorso ed è arrivata ieri la clamorosa decisione dei giudici del Tar di Latina (competente per territorio) che accoglie la richiesta di sospensiva del decreto avanzata dal Comune ciociaro contro il provvedimento del Ministero della Giustizia che fissava per sabato la chiusura dell’Ufficio giudiziario. Per il presidente del Tar, Francesco Corsaro, che ha firmato il decreto di sospensione , i locali destinati ad accogliere il tribunale non risultano attualmente agibili e per questo si invita il Ministero a verificare lo stato dei luoghi. Il trasferimento è dunque bloccato e la prossima udienza fissata al 3 ottobre.

Legittime a questo punto, le domande: se a Cassino non sono pronti i locali per accogliere il trasferimento della sede di Sora,  possono essere pronti quelli per Gaeta? Può essere valida anche per il sud pontino la strada  del ricorso alla giustizia amministrativa?

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto