“Mio figlio chiuso in classe da un prof”, la denuncia ai carabinieri di una madre di Aprilia

L'episodio sarebbe avvenuto in un istituto romano a maggio. Interrogazione al Ministro

carabinieri_aprilia_2-2APRILIA – Sarebbe stato chiuso a chiave in aula da un professore per l’intera durata della ricreazione un ragazzo disabile che frequenta un istituto superiore della Capitale. È quanto ha denunciato ieri la madre che vive ad Apirlia con il ragazzo, presentando una querela ai carabinieri del Reparto territoriale guidato dal tenente colonnello Andrea Mommo. Il caso è oggetto di una lettera della deputata del Pd Laura Coccia al ministro dell’istruzione Stefania Giannini. Il fatto risalirebbe allo scorso 26 maggio. La donna avrebbe dichiarato che quel giorno un docente ha chiuso in classe il figlio minorenne, affetto da ipercinesia, insieme ad alcuni compagni con l’intenzione di tenerlo lì fino a quando non si fosse calmato. Da quel momento, secondo la madre, il clima si sarebbe inasprito e il ragazzo avrebbe subito altre umiliazioni da parte di compagni e professori.

La famiglia del ragazzo vive ad Aprilia, ma lo studente frequenta a Roma perché impegnato in studi di cinematografia, presso l’istituto Rossellini del quartiere San Paolo. I carabinieri di Aprilia hanno trasmesso gli atti alla Procura per i Minori di Roma.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto