Falde inquinate a Borgo Montello, tutti a giudizio

Processo per Colucci, Rondoni e Landi, il via a giugno

Il Tribunale di Latina

Il Tribunale di Latina

LATINA – Sono stati rinviati a giudizio e il processo inizierà il 16 giugno davanti al secondo collegio del Tribunale di Latina. E’ quello che ha deciso il gup Guido Marcelli nei confronti di Vincenzo Rondoni e Bruno Landi, vertici di Ecoambiente e di Nicola Colucci, imprenditore nel ramo dei rifiuti. Sono accusati dell’inquinamento delle falde acquifere a Borgo Montello. Oggi in aula prima dello scioglimento della riserva da parte del gup ha deposto l’ingegner Tomaso Munari che aveva eseguito una perizia, poi è stato il turno del pubblico ministero Giuseppe Miliano che ha chiesto il rinvio a giudizio mentre il collegio difensivo ha puntato sul proscioglimento e sul non luogo a procedere. Alla fine il giudice ha disposto il processo per tutti, ammesse anche le parti civili, tra cui Legambiente Lazio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto