PLAYOFF SUPERLEGA UNIPOLSAI

Top Volley: Latina ci prova con Milano finisce 1-3

Il via ai playoff UnipolSai per il quinto posto di SuperLega

Shares

LATINA- Tra le mura amiche del PalaBianchini la Revivre Milano conquista la gara di andata degli ottavi Superlega Playoff Challenge UnipolSai per 1-3 (13-25,25-16,21-25, 22-25). La formazione guidata da Luca Monti ha superato Latina in quattro set e come nell’ultima di campionato migliore in campo l’ex Skrimov con 21 punti, ritorno al PalaYamamay di Milano questo venerdì 17, il centrale milanese Giorgio De Togni “è stata una gara più combattuta rispetto all’ultima della stagione regolare. Ci tenevamo per noi stessi, forse siamo stati più bravi di Latita in queste gare ad avere più motivazioni. Ci teniamo a far bene in questo torneo e cercare di chiudere la serie già venerdì”.

Daniele Bagnoli per la panchina di casa schiera Sottile in cabina di regia con Fox Fei opposto, Gitto e Rossi centrali, il capitano Maruotti e Ishikawa di banda con Fanuli nel ruolo di libero mentre Monti risponde con Sbertoli al palleggio e Adamajtis opposto, centrali De Togni e Galassi, schiacciatori l’ex Skrimov che ha punito i pontini nell’ultima gara di campionato e Hoag con l’altro ex Cortina libero. Parte male Latina nel primo set nonostante il sostanziale equilibrio iniziale si allunga Milano per prima con Sbertoli al servizio. Rossi e Fei accorciano e con Ishikawa Latina si porta sul 9-11. Al time out discrezionale chiesto da Bagnoli gli ospiti sono avanti sull’11-14 e al rientro in campo continua l’avanzata lombarda (11-17) Bagnoli gioca la carta Penchev che segna due punti consecutivi. Funziona anche il muro milanese, dieci lunghezze da recuperare per la formazione di casa (13-23) ma l’ace di Hoag decreta il 13-25 con Milano che ringrazia.

Si riprendono i pontini nel secondo set, Fei firma tre punti consecutivi e l’ace di Ishikawa vale il 4-1 per Latina. Time out per Monti sul 6-2 locale, Penchev confermato da Bagnoli non delude e la giovane stella Ishikawa firma il 9-4. Fei per Latina (12-7) gli errori milanesi mandano la Top Volley a quota 15-9, ace di Skrimov e sull’attacco out di Penchev, Bagnoli chiama tempo. La coppia Sottile-Gitto funziona e con Penchev in giornata Latina arriva sul 19-12. Torna in campo Capitan Maruotti dopo l’attacco vincente di Adamajtis, in campo anche Strugar e Pistolesi per la battuta dai nove metri. Mantengono le distanze i pontini e sul 21-15 tornano Sottile e Gitto con Latina che vuole il pareggio: palla set con Ishikawa poi decreta l’1-1 il giapponese chiudendo il secondo parziale per 25-16.

Nel terzo set entra anche il centrale cubano Quintana sul 2-5 in favore di Milano, ace di Skrimov ma con l’attacco vincente di Fei, Monti è costretto a chiamare tempo con Latina a -2 (4-6). La Revivre avanza con Hoag (5-8) Rossi vince il contrasto a rete dopo la bella difesa di Sottile per il recupero dei ragazzi di casa che pareggiano sul 9-9. Nuovo allungo per gli ospiti con Galassi e Skrimov (9-13) l’attacco vincente di Fei e il muro a uno di Penchev valgono il 12-14. Dopo una lunga azione fatta di belle difese il muro di Milano trova il 14-16 sull’attacco del bulgaro numero 16 sostituito poco dopo da Maruotti. Latina resta dietro agli avversari, con Ishikawa la formazione di casa si avvicina ma Adamajtis ferma il giapponese con il muro del 17-20. Due punti consecutivi per Latina con Fei che manda i suoi sul -1 (20-21) time out chiesto da Monti. Fei trascinatore ma l’ace di Skrimov vale la palla set, Milano chiude per 21-25 il terzo parziale con l’attacco out di Quintana confermato dal video check.

1-2 per la Revivre, sorpasso locale con Penchev nel quarto set (4-3) impenetrabile il muro pontino con Rossi e Gitto (8-4) Milano prova a reagire ma Fei sigla l’11-7. Ace di Hoag poi l’opposto polacco Adamajtis manda i suoi sul -1 e Bagnoli ferma il gioco. Pareggiano i conti i ragazzi di Monti sull’11 pari, si gioca punto a punto mentre i tifosi di casa si fanno sentire. Bagnoli manda in campo Klinkenberg su Penchev, Fei riconquista palla dopo il break ospite ma dai nove metri trova la rete (15-17). Cortina non contiene Fei poi Ishikawa sorprende Milano dopo il recupero di Klinkenberg ma gli ospiti tornano avanti di due (18-20). Bagnoli richiama i suoi che rispondono bene (21-23) questa volta è Monti a fermare il tempo, non basta Adamajtis firma la palla match annullata da Klinkenberg. Milano chiude 3-1 con Fei che forza al servizio e trova fuori sul 22-25. “Abbiamo dimostrato che non c’è tanta differenza -afferma il tecnico Daniele Bagnoli a fine partita- ora dobbiamo rimanere con la testa su questo torneo. Milano ha giocato di squadra e ha meritato di vincere”.

Il tecnico Marco Franchi crede nei suoi ragazzi “non siamo contenti del risultato e della prestazione perché non riusciamo ad essere continui. Abbiamo vinto il secondo set bene ma non riusciamo ad esprimerci con continuità, questo è il problema che ci portiamo dietro dall’inizio della stagione e ancora non riusciamo a risolverlo però abbiamo ancora una possibilità, fino alla fine noi ci dobbiamo provare“. Prossima sfida sul campo di Milano al PalaYamamay venerdì 17, i pontini dovranno cercare la vittoria in trasferta come nella prima di andata, poi l’eventuale bella sempre al PalaBianchini di Latina mercoledì 22 marzo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto