Cronaca

Formia, arrestati anche i complici del latitante ferito

L'uomo era ricercato dal 2013 ed è esponente del clan Ranucci

FORMIA – E’ stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico Filippo Ronga, il latitante campano, ferito nelle fasi dell’arresto nel corso di un conflitto a fuoco con i carabinieri. Ronga secondo quanto accertato, latitante dal 2013,  aveva scelto di trascorrere la latitanza a Formia cercando di passare inosservato, destinatario di due ordinanze di custodia cautelare i carabinieri della Compagnia di Giugliano, da diverso tempo erano ormai sulle sue tracce e secondo quanto ipotizzato si trovava a Formia da alcuni giorni e aveva preso in affitto insieme a due persone che sono state arrestate un abitiazione nella zona di piazza Sant’Erasmo nel quartiere Castellone. Ronga che è piantonato in ospedale deve rispondere anche dell’accusa di tentanto omicidio per evitare l’arresto infatti ha reagito quando ha capito di essere finito in trappola e ha estratto una pistola. Sono stati arrestati anche i complici che erano con Ronga: Anna Barbato di 22 anni anche lei di Sant’Antimo e  Giuseppe Ronga, 20 anni, nipote del boss

1 Commento

1 Commento

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    14 Gennaio 2018 alle 8:30

    Ora devi convertire il tuo cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto