politica

Gaeta, dura una notte l’incarico in giunta a Ciaramaglia

A chiederne le dimissioni per il passato di estrema destra era stato Claudio Moscardelli

GAETA – E’ durato meno di 24 ore l’incarico in giunta per Vittorio Ciaramaglia, scelto dal sindaco Cosmo Mitrano e subito al centro di polemiche per la sua provenienza da Forza Nuova. “A seguito di strumentalizzazioni politiche ed attacchi mediatici, nel pieno senso di rispetto per le Istituzioni, l’Amministrazione Comunale di Gaeta ma soprattutto nei confronti del Sindaco ed amico Cosmo Mitrano, ho deciso di rimettere il mandato conferitomi nella giornata di ieri con le conseguenti dimissioni irrevocabili – scrive in una nota –  Il mio impegno per il bene comune e la città di Gaeta resterà immutato. Non sono le poltrone a fare la differenza ma certo non intendo in alcun modo diventare capro espiatorio di attacchi personali che poco hanno a che fare con la politica”.

Il primo a saltare dalla sedia era stato il segretario provinciale del Pd Claudio Moscardelli da sempre vicino a Mitrano: “In merito alla nomina di un assessore a Gaeta con trascorsi in formazione di estrema destra , insieme al PD di Gaeta abbiamo chiesto al Sindaco Mitrano la revoca immediata dell’assessore . In caso contrario è incompatibile la presenza del PD. È urgente una decisione del Sindaco”. E la decisione è arrivata.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto