Favoreggiamento e immigrazione, arrestati marito e moglie

Promettevano lavoro ma poi sequestravano i documenti

questuraLATINA- Marito e moglie, entrambi di Latina, sono stati arrestati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, insieme ad un indiano con l’accusa di estorsione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I tre indagati si trovano agli arresti domiciliari e la misura è stata notificata dagli agenti della Squadra Mobile.  Secondo quanto ipotizzato agli stranieri che lavoravano nell’attività della coppia e che poi dovevano tornare nel loro paese, marito e moglie promettevano un permesso di lavoro sequestrando anche i documenti in alcuni casi in cambio di ottomila euro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto