Per i ragazzi di Latina Ask.fm è pericoloso, ma molti lo usano lo stesso

La ricerca

Shares

askLATINA – La metà dei ragazzi di Latina considera Ask.fm pericoloso. Lo dice l’indagine «Generazione Proteo. Giovani italiani: solisti fuoriclasse» realizzata intervistando un campione di ragazzi iscritti al quarto e al quinto anno delle scuole superiori. Eppure, nonostante il 50% di loro (tra 17 ai 19 anni) ritenga il social in questione, pericoloso, circa il 14% lo utilizza comunque, quasi quanto Twitter (19,7%). E nel 10% dei casi proprio per offendere qualcuno. Sono i dati anticipati oggi da Link Lab, il Laboratorio di Ricerca Socio Economica della Link Campus University, che presenterà mercoledì 16 a Roma l’indagine completa.

La ricerca, effettuata su un campione di 2.500 ragazzi  di 7 città italiane (oltre a Latina, Roma, Napoli, Genova, Torino, Catania  e Gela) è uno spaccato che racconta i nuovi giovani e la loro visione su web, politica, affetti, paure e lavoro. La ricerca arriva dopo il caso della ragazzina di Torino, suicida a 14 anni, che tre mesi fa avrebbe ricevuto insulti a causa del suo aspetto fisico proprio su Ask.fm. Secondo l’indagine il 10,5% dei ragazzi intervistati dichiara di aver subito offese anonime sul social.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto